Pericolo valanghe marcato, il Soccorso Alpino raccomanda attenzione

Il pericolo è rappresentato dalla discontinuità tra lo strato ghiacciato delle nevicate precedenti e gli ultimi accumuli

Viste le continue precipitazioni nevose il Soccorso Alpino Trentino raccomanda di prestare la massima attenzione durante la programmazione delle escursioni e soprattutto nella continua e ripetuta valutazione delle condizioni ambientali e del manto nevoso in loco.

Sul sito www.soccorsoalpinotrentino.it sono disponibili tutte le informazioni in tempo reale grazie ai bollettini nivometeorologici. Alcune schede forniscono inoltre informazioni su come programmare attentamente il proprio itinerario, raccomandando di munirsi di abbigliemento adeguato ed attrezzature idonee alle condizioni del terreno che ci si accinge a praticare.

Ad oggi, 4 gennaio, molte aree del Trentino sono contraddistinte da un pericolo marcato (grado 3) "in quanto il  manto nevoso è distribuito in maniera molto irregolare in relazione  all'esposizione eolica - spiega una nota - la discontinuità tra la neve preesistente, gli apporti più recenti e gli accumuli è ancora  molto accentuata". In Alto Adige, soprattutto sulle montagne a ridosso del confine austriaco, il pericolo è di grado 4 (forte). 

Potrebbe interessarti

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Parabrezza in frantumi: colpa di una pigna

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Si schiantano e rimangono incastrati sotto lo scooter: arrivano i Vigili del Fuoco con le pinze idrauliche

Torna su
TrentoToday è in caricamento