Molestie sulla figlia 13enne della compagna: 4 anni e 50mila euro di risarcimento

Quarantenne trentino condannato con rito abbreviato, la sentenza prevede anche un risarcimento in denaro in sede civile

Una storia di molestie tra le mura domestiche, finita in tribunale: un uomo trentino di 40 anni è stato condannato per violenza sessuale sulla figlia, all'epoca tredicenne, della compagna. Ad accorgersi che qualcosa non andava è stata la madre della ragazza, che ha notato una chiusura progressiva della figlia: lunghi silenzi, una strana soggezione in presenza di quell'uomo, compagno della madre che al tempo stesso riservava sempre più "attenzioni" alla ragazzina. Le indagini hanno portato a scoprire vere e proprie violenze sessuali. Una situazione terribile, sulla quale  Carabinieri hanno sollevato, poco alla volta, il velo del silenzio. La sentenza è di 4 anni di reclusione ma non solo: l'uomo dovrà risarcire la figlia della compagna con 50mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

  • Auto sfiorata dalla valanga, maestro di sci salvo: pubblica le foto su Facebook

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento