Perse la gamba in moto a 17 anni, oggi posa per la campagna regionale contro gli incidenti

Nessun fotomontaggio per la campagna di sensibilizzazione delle province di Trento e Bolzano contro la velocità in moto presentata oggi. Ecco la storia di Doris, modella per una buona causa

La foto della campagna "No Credit" presentata oggi (clicca per ingrandire)

Giacca e casco da motociclista, tacchi a spillo, ed una gamba sola. L'altra è una protesi, che ha sostituito quella persa in un incidente motociclistico. Non è un fotomontaggio l'immagine che caratterizzerà la campagna di sensibilizzazione "No credit" promossa dalle province autonome di Trento e Bolzano contro gli incidenti in moto. La protagonista, Doris, aveva solo 17 anni quando perse la gamba sinistra in uno schianto. Gli "hot pants" indossati dalla ragazza nella foto mostrano la cruda realtà delle conseguenze di quell'incidente.

"Ho deciso con estrema convinzione di posare con un tipico equipaggiamento da motociclista ma con i pantaloni corti - ha spiegato Doris - perchè solo in questo modo la gente può capire i rischi a cui va incontro. Dal giorno dell'incidente non posso più indossare i pantaloni corti, e neppure quei tacchi che rappresentano la parte di femminilità che ho perso. Mentre i miei amici andavano al mare o in discoteca, io lottavo per accettare ciò che era accaduto e la protesi: se il mio contributo a No Credit farà in modo che anche un solo incidente venga evitato, ne sarà valsa la pena".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La campagna primaverile di sensibilizzazione è alla sua decima edizione in Altto Adige dove dal 2011 il numero di incidenti mortali è diminuito passando da 97 all'anno a 33. Per la prima volta anche il Trentino partecipa alla campagna: l'immagine di Doris verrà affissa lungo tutta la viabilità provinciale, nelle strade più frequentate dai motociclisti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

Torna su
TrentoToday è in caricamento