Migranti: Rossi, Kompatscher e Platter da Alfano

Dopo il colloquio a Vienna, quello a Roma: i Presidenti dell'Euroregione Ugo Rossi, Günther Platter e Arno Kompatscher oggi incontrano il ministro degli Interni Angelino Alfano per ribadire la posizione e le richieste sulla questione dei migranti e dei controlli al Brennero

Rafforzare i controlli ai confini esterni dell'UE, rivedere l'Accordo di Dublino, esortare alla collaborazione italoaustriaca e procedere in stretto contatto con i Governi locali dei territori, limitare i controlli ai confini interni al minimo indispensabile: sono le richieste che i Presidenti di Alto Adige, Trentino e Tirolo presenteranno per la prima volta congiuntamente come Euregio a Roma. I tra presidenti di Trentino, Alto Adige e Tirolo incontreranno oggi al Viminale il ministro egli Interni Angelino Alfano per ribadire la posizione dell'Euroregione. "Poichè i controlli prospettati al Brennero avranno effetti in particolare sull'Alto Adige, è molto importante essere coinvolti nella pianificazione e nei preparativi del Ministero degli Interni ed essere informati tempestivamente e in modo dettagliato su tutti i passi previsti", sottolinea il presidente Arno Kompatscher. La tematica dei profughi non è nuova "e già è in corso una buona collaborazione tra tutte le parti interessate in Alto Adige e oltreconfine. Nuovi sono i controlli previsti alla frontiera italoaustriaca, e qui dobbiamo essere pronti ad affrontare tutti gli scenari possibili", aggiunge Kompatscher.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento