Mezzo chilo di marijuana nell'auto, a casa cocaina e sostanze da taglio

Fermati ad un posto di blocco alla Rocchetta ieri i due hanno mostrato un'agitazione che ha insospettito i carabinieri, fondamentale l'impiego del cane antidroga Bac

Sono stati fermati alla Rocchetta con mezzo chilo di marijuana nell'auto, ma nella casa di uno dei due sono stati trovati anche 50 grammi di cocaina e del mannitolo, dolcificante comunemente usato per "tagliare" la sostanza ed aumentare così il guadagno che, insieme alla cannabis, avrebbe potuto fruttare fino a 5000 euro.

I due, un 23enne ed un 45enne solandri, sono stati arrestati ieri dai crabinieri di Cles. Fondamentale, come già in alcuuni casi analoghi di recente cronaca, l'intervento del cane antidroga della Guardia di Finanza di Trento, Bac. L'unità cinofila, impegnata nel  pmeriggio di ieri in un controllo mirato nella zona tra piazza Dante e piazza Portela a Trento, è stata chiamata sul poosto dai militari, accortisi di una certa agitazione mostratta dai due fermati. I due compariranno stamani  davanti al giudice per il rito direttissimo. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Tamponamento alla galleria di Martignano, code in tangenziale

  • Meteo

    Meteo: previsioni per il 25 aprile, dopo un weekend da record

  • Cronaca

    Proteste per il taglio degli alberi in viale Trento, il Comune pubblica le foto: "Ecco com'erano dentro"

  • Politica

    Vigili del Fuoco: in 4 anni 10 milioni di euro per ristrutturare 62 caserme

I più letti della settimana

  • Incidente in tangenziale: elisoccorso sul posto, traffico bloccato

  • Weekend 20/22 aprile: ecco cosa fare a Trento e dintorni

  • Nomi e cognomi trentini di inizio secolo: 6000 Ferrari ed uno Yang

  • Scossa di terremoto nel Trentino occidentale, epicentro a Storo

  • Preso a bastonate dai colleghi di lavoro, denunciati per aggressione

  • Preghena, tragico incidente con la stufa: Bruna Alessandri morta a causa delle ustioni

Torna su
TrentoToday è in caricamento