Dal Tar via libera ai Mercatini di Natale: tutto rimandato alla prossima udienza

Per ora il mercatino può partire, ma il 14 dicembre è prevista un'altra udienza. Il Comune: "Un'incertezza che ha pesantemente danneggiato tutta la città"

foto: via facebook Mercatino di Natale Trento

I Mercatini di Natale di Trento si faranno. E' questa la prima, importante, notizia che esce dall'aula del Tribunale Regionale della Giustizia Amministrativa, chiamato a pronunciarsi sul ricorso presentato da dj Ago Carollo circa la legittimità dell'affidamento del megaevento natalizio ad Apt da parte del Comune di Trento.

Il 'no' del Comune a Carollo era legittimo

"E' stata respinta con ordinanza la richiesta di sospendere l'esecuzione degli atti impugnati" si legge nel pronunciamento. Gli atti impugnati, spiega nella nota il Tar, sarebbero relativi al diniego del Comune alla richiesta di occupazione di suolo pubblico da parte della società Everness di Carollo. E' questo l'unico punto trattato in questa prima udienza.

Una prima vittoria per il Comune, dunque: i Mercatini si possono fare, l'inaugurazione è fissata per sabato 23 novembre. Il Tar però si affretta a precisare che "il ricorso è stato trattato per la fase cautelare. L'ordinanza chiude la fase cautelare ma non l'intero giudizio". Il Copmune esulta: "Il Tar ha messo fine ad un'incertezza che ha pesantemente danneggiato l'intera città" si legge in una nota con la quale l'Amministrazione spiega la sua strategia difensiva.

Nella prossima udienza potrà essere sospesa l'autorizzazione

Insomma: il prossimo round è fissato per il 14 dicembre. In quella sede il Tribunale amministrativo tratterà la questione dell'affidamento diretto della gestione dei Mercatini ad Apt. Per ora è stato sancito che il diniego a Carollo da parte del Comune è stato lecito. Ma il Tribunale deve ancora pronunciarsi sulla domanda di sospensione dell'autorizzazione di occupazione di suolo pubblico rilasciata all'Azienda di Promozione Turistica.

Il Comune si difende: "Mai affidato incarichi all'Apt"

La trattazione di questo punto, scrive il Tar, "non è stata possibile oggi per motivi strettamente processuali, legati al rispetto del contraddittorio". La sentenza, quella vera, arriverà solamente dopo la prossima udienza dove "sarà deciso nel merito il ricorso, compresi i motivi aggiunti". Sigifica che il Tar potrebbe, accogliendo il ricorso, decidere di sospendere l'autorizzazione a mercatini in corso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coranavirus, supermercati presi d'assalto anche in Trentino

  • Un caso di Coronavirus in Alto Adige

  • Vastissimo incendio, la montagna brucia da due giorni e le fiamme lambiscono le case

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Gravissimo incidente in A22, auto si schianta contro un tir: muore un uomo

  • Nuovo caso di coronavirus in Trentino: è una donna del Lodigiano in vacanza a Folgarida

Torna su
TrentoToday è in caricamento