Mensa universitaria, gara pilotata: indagati due professori e cinque architetti

Due docenti dell'Università di Trento e cinque giovani professionisti indagati con l'accusa di aver pilotato incarichi per 18.000 euro

Terremoto all'Università di Trento. Sono sette gli indagati, tra cui due docenti e cinque giovani architetti, che dovranno rispondere del reato di "turbamento degli incanti" nella gara di progettazione della nuova mensa dell'ateneo a Trento Fiere.

Ammonta a 18.000 euro l'entità degli incarichi che i sette, secondo l'accusa, si sarebbero "spartiti". Una cifra  non certo astronomica, a l'accusa è pesante: aver pilotato la gara per ottenere l'incarico.

Accusa ancor più grave dal momento che si tratta di persone interne all'Università. Tra gli indagati figura anche il professor Mosè Ricci, uno dei docenti più conosciuti della Facoltà di Mesiano, dove insegna progettazione ed architettura del paesaggio presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale. Per lui  la Procura ha richiesto l'inerdizione dai pubblici uffici per un anno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Camion perde il carico sulla "Maza": traffico in tilt tra la Busa ed il Garda

  • Poliziotto trascinato da una moto in fuga sulla statale per 500 metri: in prognosi riservata

Torna su
TrentoToday è in caricamento