Mendicante litiga con una signora per l'elemosina poi tenta di rubare la pistola ai poliziotti

Arrestato per tentata rapina, pochi giorni prima era stato protagonista di una "lite" con una signora che avrebbe dato solmente 50 centesimi di elemsina

Non ha gradito l'elemosina di "soli" 50 centesimi ed ha dato in escandescenze davanti aai poliziotti, poi qualche  giorno dopo ha tentato una rapina. Il fatto risale a sabato 4 agosto: gli agenti della Squadra Volante hanno tratto in arresto un cittadino extracomunitario di 28 anni in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Trento per i reati di violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni aggravate e tentata rapina.

L'uomo, di origine nigeriana, era già noto alla Polizia in quanto pochi giorni prima aveva sputato addosso ad una signora “colpevole”, a suo avviso, di avergli dato soltanto 50 centesimi come elemosina. Alla  vista della pattuglia, sopraggiunta nel frattempo, aveva aggredito con pugni e morsi gli agenti intervenuti, tentando addirittura di sottrarre la pistola a uno di loro. Nella mattinata di sabato i poliziotti l’hanno individuato lungo le vie del centro, fermato e condotto presso il carcere di Spini di Gardolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

  • Coronavirus: chiuse scuole, asili e Università

Torna su
TrentoToday è in caricamento