Arnie tecnologiche e raccolta fondi per salvare le api e monitorare l'ambiente

Il prodotto è funzionante e testato: nel solo Trentino sono state effettuate più di 70 installazioni presso aziende agricole, apicoltori professionisti e hobbisti, sempre con l’importante supporto di centri scientifici

Melixa Srl, innovativa start up trentina del settore green-tech, ha lanciato una campagna di equity crowfunding, strumento di raccolta fondi che si sta diffondendo in Italia sull'onda del successo anglosassone. L'obiettivo è quello di mettere a disposizione degli investitori il 25% delle quote societarie, così da sostenere il perfezionamento e la commercializzazione di Melixa System, strumento in grado di monitorare l'attività delle api a vantaggio degli apicoltori e dei centri di ricerca ambientale. Il lavoro di questi piccoli insetti, infatti, non è soltanto la produzione di miele, melata, propoli o polline, ma anche quello di impollinare i fiori con la diretta conseguenza di garantire l'equilibrio dell'ecosistema naturale.
 
Il sistema Melixa System, installato su un’arnia dell’apiario, consente di controllarne la produzione anche a distanza, utilissimo quindi per apicoltori nomadisti o per chi sposta le arnie in zone lontane dalla sede principale, ma anche per monitorare la salubrità dell’ambiente in cui vivono questi insetti così importanti per la vita. L'idea è nata da cinque ingegneri supportati da un’importante ed internazionale istituto di ricerca, Fondazione Edmund Mach, che ha promosso la realizzazione di Melixa System per monitorare l’attività delle api e la loro moria in specifiche zone del territorio, analizzando di conseguenza i parametri ambientali ai fini della ricerca.
 
La raccolta di fondi, attraverso il lancio della campagna di equity crowdfunding è tesa a perfezionare e rendere più efficiente il sistema, in linea con quelli che sono stati i feedback ricevuti da quanti già ad oggi lo stanno utilizzando con soddisfazione, oltre naturalmente a spingere per capilarizzare la conoscenza e la diffusione del prodotto e dei vantaggi che lo stesso offre. Questo consentirebbe infatti non solo un netto risparmio di tempo e risorse da parte degli apicoltori che durante l’anno spostano le loro arnie per seguire le fioriture stagionali, ma un contributo reale e importante ai fini scientifici e di monitoraggio ambientale.
 
Il prodotto è funzionante e testato: nel solo Trentino sono state effettuate più di 70 installazioni presso aziende agricole, apicoltori professionisti e hobbisti, sempre con l’importante supporto di centri scientifici come appunto la già citata Fondazione Edmund Mach. Tanto più l'installazione di Melixa System sarà capillare, tanto più si potranno fare controlli sull’ambiente e sviluppare mappature che permettano verifiche tese a garantirne la salubrità e alla produzione di prodotti apiistici più sani.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

I più letti della settimana

  • Jovanotti arriva a Plan De Corones: "Il concerto deve finire alle 20.30, venite presto"

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Fermati con 33 chili di funghi nell'auto: multa da 1.000 euro per quattro turisti

  • Jovanotti a Plan De Corones: la pioggia non ferma la festa

  • Jovanotti a Plan De Corones, la Provincia vieta di andarci a piedi o in bici

  • Prende a martellate marito e figlia poi telefona alla Polizia: "Li ho uccisi io"

Torna su
TrentoToday è in caricamento