Medico in pensione allontanato per maltrattamenti alla moglie ed alla figlia

Già colpito da ammonimenti l'uomo, con problemi di abuso di alcol, ha proseguito con comportamenti violenti. Portato in Questura e rilasciato con divieto di avvicinamento

Nei giorni scorsi gli agenti della Squadra Volante hanno allontanato dalla propria abitazione un medico in pensione responsabile di maltrattamenti in famiglia nei confronti della moglie e della figlia. Tali comportamenti avevano portato, nel settembre 2017, alll’adozione nei suoi confronti dell’Ammonimento del Questore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Tuttavia l’uomo, con problemi di abuso di alcol, non ha mai dato segni di ravvedimento, come dimostrano i numerosi interventi recentemente compiuti dalla Polizia di Stato, sempre per lo stesso motivo, in soccorso di sua moglie sempre più frequentemente vittima di vessazioni.
Da ultimo, proprio nella giornata di mercoledì 13 giugno, personale della Squadra Volante è intervenuto in seguito all’ennesima richiesta di intervento da parte della mogli, che nell’occasione era stata costretta a rifugiarsi dai vicini. Gli operatori sul posto hanno trattenuto l’uomo che ripetutamente tentava di insultare e scagliarsi la donna, e contro gli stessi agenti. Mentre questa riceveva le cure del caso presso il locale Pronto Soccorso, l’uomo veniva accompagnato negli Uffici della Questura dove veniva adottato nei suoi confronti il provvedimento dell’allontanamento urgente dalla casa familiare, con il divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dai famigliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

Torna su
TrentoToday è in caricamento