Medico opera la moglie senza autorizzazione: condannato per falso

Sui registri del Santa Chiara figura il nome di un collega, ma il medico avrebbe comunque operato la moglie. Intervento andato a buon fine, non così la vicenda giudiziaria

E' stato condannato per falso in atto pubblico il medico che, all'ospedale Santa Chiara di Trento, operò la moglie in incognito. Sulle carte, infatti, il nome registrato è quello di un collega, al quale il medico condannato si sarebbe sostituito all'ultimo minuto. Al momento dell'operazione, infatti, non lavorava più nell'ospedale trentino.

L'intervento, va detto per dovere di cronaca, è andato a buon fine. Non così la vicenda sul versante giudiziario che, dopo la denuncia da parte dell'Azienda Sabnitaria, si è conclusa con la condanna a cinque mesi e venti giorni di reclusione per il medico, pena poi sospesa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Non solo Notte Bianca: alle Vigiliane concerti fuori dai bar fino a mezzanotte

  • Cronaca

    Vasche di fiori e videocamere al porticato di San Marco

  • Politica

    Mostra della Fondazione Cavallini-Sgarbi con 100 mila euro della PAT? Manica (PD) interroga

  • Politica

    "Inaccettabile esercizio d’intolleranza, sessismo e razzismo": Kyenge sul caso Cristoforetti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale, esce di strada e finisce in un burrone: morto 38enne

  • Ragazzo scomparso da casa, l'appello su facebook: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • E' Cristina Pavanelli, trentina, la donna morta sul Flixbus in Germania

  • Forbes, 5 città italiane da visitare prima che lo facciano tutti: Trento c'è

  • "Salvini togli anche questi": a Trento arriva la 'protesta dei lenzuoli bianchi'

  • Malore alla guida: accosta con l'auto e urta un'Ape

Torna su
TrentoToday è in caricamento