Medici volontari per fornire assistenza di base ai richiedenti asilo

Medici di base gratis per i richiedenti asilo nei centri di prima accoglienza in Trentino, a costo zero: l'attività sarà fornita volontariamente dai mmedici dell'associazione Gris

I medici volontari dell’Associazione Gris, Gruppo immigrazione salute, potranno fornire assistenza sanitaria di base ai richiedenti asilo presenti nei centri di prima accoglienza provinciali. I professionisti del Gris, sezione Trentino, collaboreranno in via totalmente gratuita e sotto il coordinamento dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari, con la quale è prevista la sottoscrizione di un accordo nei  prossimi giorni, per fornire assistenza sanitaria di base ai richiedenti asilo, che non sono iscritti al servizio sanitario provinciale. 

È quanto prevede la deliberazione approvata questa mattina dalla Giunta provinciale, su proposta dell’assessore alla salute e alle politiche sociali Luca Zeni. “Si tratta di un ulteriore tassello – ha dichiarato Zeni – che contribuisce a migliorare e perfezionare il progetto trentino di accoglienza. Un modello che non si limita a rispondere ai bisogni primari dei migranti, ma che punta al loro inserimento nella comunità, nel reciproco riconoscimento dei diritti e dei doveri di ciascuno”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Regole più severe per gli inquilini Itea: arriva la "patente a punti"

  • Cronaca

    Convegno "Uomini e donne": la polizia carica i contestatori

  • Cronaca

    Monte Altissimo, trovano la neve e sono senza ramponi: recuperati dal Soccorso Alpino

  • Green

    I ragazzi della Marcia per il Clima ripuliscono il fiume

I più letti della settimana

  • Giornata Mondiale della Sindrome di Down: ecco cosa significano i "calzini spaiati"

  • Tragedia a Vezzano: muore investito dal suo camion

  • A Trento quasi una famiglia su due è composta da una sola persona

  • Valsugana: centrato dall'auto al bivio di Levico, muore motociclista

  • Sbranò un bimbo, ora è stata rieducata e adottata: una seconda vita per Asia

  • Medico opera la moglie senza autorizzazione: condannato per falso

Torna su
TrentoToday è in caricamento