Stato di agitazione a Trentino Trasporti, Uil a fianco di meccanici e impiegati

Una delibera del 2012 escluderebbe figure professionali diverse dagli autisti dall'avanzamento di carriera

Meccanici e impiegati di Trentino Trasporti esclusi dagli avanzamenti di carriera spettanti agli autisti: a denunciarlo è la Uil che proclama lo stato di agitazione nell'azienda del trasporto pubblico, e minaccia sciopero.

"Doveroso rivedere la delibera del 2012 che danneggia gli equilibri professionali di alcune figure che svolgono mansioni superiori - scrive il sindacato in una nota - Si vedono, per esempio, dei meccanici che, pur non essendo certo assunti come autisti, si muniscono di patente D completamente a loro spese per effettuare prove con le corriere all'esterno sottoponendosi a tutti i relativi rischi, ma anche impiegati che si prodigano ben al di là di quelli che sarebbero i loro normali compiti. E' ora di cambiare, anche perché si tratta di variazioni di parametri nell'ordine dei 30-40 euro lordi a mese, non certo le enormi cifre di cui si sente parlare soprattutto in ambito politico o dirigenziale".