Stato di agitazione a Trentino Trasporti, Uil a fianco di meccanici e impiegati

Una delibera del 2012 escluderebbe figure professionali diverse dagli autisti dall'avanzamento di carriera

Meccanici e impiegati di Trentino Trasporti esclusi dagli avanzamenti di carriera spettanti agli autisti: a denunciarlo è la Uil che proclama lo stato di agitazione nell'azienda del trasporto pubblico, e minaccia sciopero.

"Doveroso rivedere la delibera del 2012 che danneggia gli equilibri professionali di alcune figure che svolgono mansioni superiori - scrive il sindacato in una nota - Si vedono, per esempio, dei meccanici che, pur non essendo certo assunti come autisti, si muniscono di patente D completamente a loro spese per effettuare prove con le corriere all'esterno sottoponendosi a tutti i relativi rischi, ma anche impiegati che si prodigano ben al di là di quelli che sarebbero i loro normali compiti. E' ora di cambiare, anche perché si tratta di variazioni di parametri nell'ordine dei 30-40 euro lordi a mese, non certo le enormi cifre di cui si sente parlare soprattutto in ambito politico o dirigenziale".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Economia

      Case di riposo: festa del lavoro con taglio delle ore agli operatori

    • Cronaca

      "Uccise l'amica per soldi": confermato il carcere per Ivan Zucchelli

    • Cronaca

      Torna dall'1 al 4 giugno il Festival dell'Economia di Trento

    • Politica

      Visite cardiologiche pediatriche: al 90% appuntamento dopo 7 mesi

    I più letti della settimana

    • Trentino Casting cerca uomini con barba e capelli lunghi per un film ambientato nel '700

    • Il mostro di Loch Ness nel lago dello Schenèr in Primiero spopola sui social

    • Accordo tra Flixbus e Università di Trento: biglietti scontati per studenti e dottorandi

    • Treni si scontrano sulla ferrovia del Brennero: due operai morti

    • Caso Itas: indagata anche l'ex funzionaria, dal suo licenziamento partì l'inchiesta

    • Ragazze programmatrici: a Trento uno spazio dedicato all'informatica, vietato ai maschi

    Torna su
    TrentoToday è in caricamento