A Mauro Corona il premio Rigoni Stern: "Forse ce l'ho fatta ad uscire dall'inferno"

Commosso nel ricevere il premio a Riva del Garda lo scrittore di Erto ha parlato della propria vita come di una "scalata al contrario, una vita scellerata". Un premio importante perchè dedicato ad uno degli scrittori di montagna più amati, che arriva, pare, in un momento particolare della carriera e della vita di Corona

"Quando questa notte tornerò a casa e mi guarderò allo specchio, mi dirò che forse ce l'ho fatta a uscire dall'inferno". Con queste parole lo scrittore Mauro Corona ha descritto l'emozione provata nel ricevere a Riva del Garda il premio di letteratura "Mario Rigoni Stern". Lo scrittore di Erto ha parlato della propria vita come di una "scalata al contrario, una vita scellerata" in cui la letteratura è forse una via di salvezza. Corona ha sempre ambientato le sue opere tra le montagne che conosce bene, nella sua terra, quella del Vajont, ritraendo in modo sincero la "sua" gente. "La voce degli uomini freddi" è il titolo, particolarmente evocativo in questo senso, del suo ultimo romanzo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

  • Coronavirus: tutti i dati in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento