Si masturba in auto e scarica video pedopornografici usando la rete di un negozio

La scena che si sono trovati davanti i poliziotti è stata la seguente: approfittando del wi fi di un esercizio commerciale vicino di cui conosceva la password, un 47enne aveva predisposto una consolle con 6 dispositivi mobili sullo sterzo dell'auto

I dispositivi sequestrati dalla polizia

È un quarantasettenne italiano residente a Trento, ma originario di altra regione, l’uomo arrestato la mattina del 24 novembre scorso e ritenuto responsabile di detenzione di materiale pedopornografico e atti osceni in luogo pubblico in via Pranzelores, a Trento nord. L’uomo è stato sorpreso mentre si masturbava all’interno della propria autovettura. I fatti, avvenuti intorno alle ore 11 del mattino e segnalati da una telefonata di un cittadino al 112, hanno avuto immediato riscontro da parte delle volanti della polizia, che ha sorpreso l’uomo in flagranza di reato. La scena che si sono trovati davanti i poliziotti è stata la seguente: approfittando del wi fi di un esercizio commerciale vicino di cui conosceva la password in quanto abituale cliente, il 47enne aveva predisposto una consolle sullo sterzo dell’autovettura dove aveva piazzato ben 6 dispositivi mobili per scaricare materiale pedopornografico. Condotto in stato d’arresto Questura l’uomo è risultato essere già stato oggetto di condanne per analoghe fattispecie delittuose. Questa mattina è stato condotto in Tribunale a disposizione dell’autorità giudiziaria che ha disposto la convalida dell’arresto e la custodia cautelare in carcere, mentre tutto il materiale rinvenuto nell’autoveicolo è stato sottoposto a sequestro. 

Potrebbe interessarti

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Parabrezza in frantumi: colpa di una pigna

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Si schiantano e rimangono incastrati sotto lo scooter: arrivano i Vigili del Fuoco con le pinze idrauliche

Torna su
TrentoToday è in caricamento