Maia non ce l'ha fatta: dopo il piccolo Christian muore anche la giovane mamma

Dopo Christian, il neonato di 28 settimane fatto nascere prematuramente e morto in seguito alle sofferenze cerebrali, non ce l’ha fatta neanche Maia, la mamma di 28 anni residente a Roncafort e rimasta soffocata da un boccone di cibo sabato scorso

Dopo Christian, il neonato di 28 settimane fatto nascere prematuramente e morto in seguito alle sofferenze cerebrali, non ce l’ha fatta neanche Maia, la mamma di 28 anni residente a Roncafort e rimasta soffocata da un boccone di cibo sabato scorso. Troppo gravi i danni celebrali, la donna è spirata un giorno dopo il suo bambino, Christian, che i medici avevano deciso di far nascere prematuramente in seguito all’incidente domestico nel tentativo disperato di salvargli la vita. L’allarme era scattato sabato scorso quando la giovane donna incinta era rimasta per lunghissimi istanti senza respirare. Poi la corsa in ospedale e la decisione di far nascere il bimbo di 28 settimane. Infine la morte prima del piccolo e poi della mamma.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

Torna su
TrentoToday è in caricamento