Si gioca i soldi delle bollette e poi tenta il suicidio, salvo

Un uomo di 50 anni di Trento è stato salvato da una ragazza mentre cercava di togliersi la vita con il gas di scarico della sua auto parcheggiata vicino al rifugio Campel. L'uomo avrebbe problemi con il gioco

Voleva farla finita. Chiudere gli occhi addormentato per sempre dal gas di scarico della sua auto, che aveva parcheggiato nel parcheggio del rifugio Campel a Villamontagna. Poco prima la moglie gli aveva consegnato circa duecento euro con cui pagare le bollette, ma lui - pare che abbia una passione morbosa per il gioco d'azzardo - si è giocato tutto quanto. Poi, preso dallo sconforto per ciò che aveva fatto, si è diretto in macchina fino al rifugio, dova aveva intenzione di suicidarsi. Lo ha salvato una ragazza che stava facendo jogging, la quale ha chiamato immediatamente i soccorsi. L'ambulanza è arrivata sul posto e l'uomo è stato portato in ospedale. Se la caverà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

Torna su
TrentoToday è in caricamento