Malaria, l'assessore Zeni: "Caso forse legato a cambiamenti climatici"

"Perchè ci sia contagio deve esserci un vettore, una zanzara adatta a trasportatre la malattia, la questione ha eventualmente a che fare con i cambiamenti climatici"

"L’eventuale presenza di zanzare in grado di veicolare il parassita è una questione che ha eventualmente a che fare con i cambiamenti climatici". E' quanto afferma l'assessore alla Sanità Luca Zeni in una nota pubblicata ieri dopo le polemiche scatenate dal caso di malaria in Trentino. La nota ribadisce ancora una volta che per esserci contagio deve esserci un vettore, ovvero una specie di zanzara adatta a trasportare la malattia.

"La malaria non è trasmissibile per contatto, la possibile presena di zanzare non è correlata al tema dell'immigrazione. In un momento in cui si stanno cercando risposte, una delle poche cose certe è che non è da ricercare nel fenomeno dei richiedenti asilo la causa della morte della piccola Sofia. La richiesta che faccio in questo momento è quella di non alimentare confusione e scatenare atteggiamenti poco razionali".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cultura

    Carnevale 2019: tutte le feste in Trentino

  • Attualità

    Abbattuti i due grandi alberi di piazza Lodron

  • Cronaca

    Riprendeva i bambini al parco: orrore in Val Rendena, arrestato un 40enne insospettabile

  • Scuola

    Nuova maturità, gli studenti: "Non siamo cavie". Piazza Venezia bloccata

I più letti della settimana

  • Mancano autisti, Uil: "Contributo ai giovani per le patenti di camion e autobus"

  • Camion rimane "sospeso" sul terrapieno: autista miracolato

  • Carnevale 2019: tutte le feste in Trentino

  • Riprendeva i bambini al parco: orrore in Val Rendena, arrestato un 40enne insospettabile

  • Bloccati al bivacco, trovano il ghiaccio e non riescono più a scendere

  • Gioia e Ginevra morte sulla A22, la madre a processo per omicidio stradale

Torna su
TrentoToday è in caricamento