Malaria, l'assessore Zeni: "Caso forse legato a cambiamenti climatici"

"Perchè ci sia contagio deve esserci un vettore, una zanzara adatta a trasportatre la malattia, la questione ha eventualmente a che fare con i cambiamenti climatici"

"L’eventuale presenza di zanzare in grado di veicolare il parassita è una questione che ha eventualmente a che fare con i cambiamenti climatici". E' quanto afferma l'assessore alla Sanità Luca Zeni in una nota pubblicata ieri dopo le polemiche scatenate dal caso di malaria in Trentino. La nota ribadisce ancora una volta che per esserci contagio deve esserci un vettore, ovvero una specie di zanzara adatta a trasportare la malattia.

"La malaria non è trasmissibile per contatto, la possibile presena di zanzare non è correlata al tema dell'immigrazione. In un momento in cui si stanno cercando risposte, una delle poche cose certe è che non è da ricercare nel fenomeno dei richiedenti asilo la causa della morte della piccola Sofia. La richiesta che faccio in questo momento è quella di non alimentare confusione e scatenare atteggiamenti poco razionali".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Salvini a Pinzolo: "Reintrodurre la leva militare"

  • Cronaca

    Dispersi nella neve al Refavaie, salvati dal Soccorso Alpino

  • Green

    Api in pericolo a Trento sud. La replica della Fondazione Mach: "Tutto regolare"

  • Cronaca

    La tuta alare non si apre, muore base jumper

I più letti della settimana

  • Orrore in un capannone di Scurelle: smontavano le bare prima di cremare i corpi

  • Ecco il rarissimo gatto dorato, fotografato dai ricercatori del Muse in Tanzania

  • Bare e cadaveri abbandonati in un capannone in Valsugana: indagano i carabinieri

  • A22: maxitamponamento, 17 feriti ed autostrada bloccata

  • La tuta alare non si apre, muore base jumper

  • Due incidenti nella notte a Riva del Garda: feriti tre ventenni

Torna su
TrentoToday è in caricamento