Il lupo è arrivato in Val di Cembra

Val di Cembra, Altopiano della Vigolana e San Lorenzo in Banale. Queste le tre nuove zone dove è stata accertata la presenza, forse anche solo di passaggio, del grande carnivoro

Il lupo ripreso dalla fototrappola a fine febbraio in Banale

Il lupo è arrivato in Val di Cembra, Altopiano della Vigolana e San Lorenzo in Banale. Sono queste le tre nuove zone di frequentazione del carnivoro, accertate dal Servizio Foreste e Fauna della Provincia. Nel caso del Banale a testimoniarlo c'è anche un'immagine, presa dalla fototrappola che ha immortalato il passaggio del lupo nei monti sopra San Lorenzo. Si tratta di un raro avvistamento nel Brenta meridionale.

Nelle zone della Valle di Cembra e dell'Altopiano della Vigolana, dove è stata accertata la presenza di esemplari probabilmente provenienti dai vicini branchi dei Lessini o della Val di Fassa, si sarebbero verificate anche casi di predazione, su animali domestici almeno in un caso. "Continua l’attività di assistenza agli allevatori e di dotazione di sistemi di prevenzione per chi ne fa domanda - spiega una nota del Servizio - Sono in programma anche serate informative rivolte prioritariamente ai territori dove tale presenza è nuova".

Per quanto riguarda gli orsi si registrano i primi risvegli dal letargo, anche in virtù di una fine inverno particolarmente mite. Tracce sulla neve sono state trovate sui monti sopra Dimaro-Monclassico, sulla montagna di Cles, in zona Ragoli, in Val d’Arnò e sul Monte Gazza. E' stata nuovamente "catturata" dalla fototrappola anche la lince B132 in Val Lorino, già protagonista di un rarissimo scatto diffuso a gennaio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

  • "Addio Betta, un esempio per tutti noi": soccorritrice stroncata dalla malattia

Torna su
TrentoToday è in caricamento