Lotteria dei cacciatori, il premio è una femmina di capriolo

E' in mano al Servizio foreste e fauna il caso della lotteria organizzata dall'Associazione cacciatori della riserva di Ronzo Chienis e al centro di un'interrogazione del consigliere provinciale Roberto Bombarda

E' in mano al Servizio foreste e fauna di Trento il caso della lotteria con in palio l'abbattimento di una femmina di capriolo, organizzata dall'Associazione cacciatori della riserva di Ronzo Chienis e al centro di un'interrogazione del consigliere provinciale Roberto Bombarda. Lo rendono noto le associazioni Enpa del Trentino e Flama d'Anaunia che hanno chiesto accertamenti per verificare se ci sia stato un illecito.

"Ci aspettiamo che il "premio" incriminato verrà tolto dalla lotteria. Se in seguito al loro intervento non si troveranno più animali selvatici come premio delle lotterie, sarà già un risultato positivo e verrà così divulgato il messaggio che caprioli & co. non si possono mettere in palio come una torta o un vaso di marmellata fatti in casa", si legge in una nota

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Coronavirus: chiuse scuole, asili e Università

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

Torna su
TrentoToday è in caricamento