Gli ingegneri con i giovani del "Galilei" ai mondiali di robotica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Grande trepidazione per gli otto studenti del Liceo Scientifico Galilei di Trento che tra pochi giorni parteciperanno alla RoboCup 2015 in programma dal 17 al 23 luglio a Hefei in Cina.

Grazie anche al finanziamento concesso da Trentino Energia e Cassa Rurale di Trento, il patrocinio e il sostegno economico dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Trento e un crowfunding promosso proprio dagli studenti, la delegazione del "Galilei" potrà così rappresentare l'Italia nelle categorie "Rescue Line" e "Rescue Maze" avendo conquistato il titolo nazionale alla RoboCup Junior svoltasi a Busto Arsizio lo scorso aprile.

Gli otto ragazzi, (Daniele Gottardini, Emanuele Pallaoro, Francesco Ballerin, Luca Donini, Filippo Quattrocchi, Andrea Dalla Costa, Francesco Pedrotti, Stefano Huber) divisi in due team di quattro elementi ciascuno, hanno infatti progettato, costruito e programmato due robot in grado di muoversi autonomamente, riconoscere gli ostacoli presenti lungo il percorso di gara evitandoli o superandoli, individuare le zone "sensibili" del campo gara e gli obiettivi. La tecnologia come base per la progettazione di macchine utili agli uomini, nelle fattispecie di salvataggio, recupero, azione in zone di difficoltà, che gli studenti più interessati alla materia sviluppano, perché no, anche in ottica della scelta del futuro percorso universitario. Proprio in quest'ottica va la collaborazione con l'Ordine degli ingegneri della provincia di Trento, che ha patrocinato il progetto. «Si tratta - ha detto il presidente dell'Ordine Antonio Armani - di un'iniziativa che vuole sostenere e stimolare i giovani a pensare nuove soluzioni, ad impegnarsi nella ricerca, sviluppando le proprie personali attitudini all'invenzione e alla costruzione. Su queste tematiche l'Ordine degli ingegneri della provincia di Trento si impegna da sempre e guarda con attenzione ai giovani non solo anche in iniziative propedeutiche ad un futuro percorso universitario nella facoltà di Ingegneria».

Torna su
TrentoToday è in caricamento