Muore di legionella, era al S. Chiara per un'altra patologia

Un uomo trentino di 78 anni è morto dopo aver contratto la malattia, si trovava ricoverato dopo un intervento chirurgico

Nuovo caso di legionella in Trentino. Un episodio che potrebbe essere anche un nuovo caso di malattia contratta in ospedale. La Procura di Trento ha aperto un'inchiesta su una morte per legionella, avvenuta all'ospedale S. Chiara mercoledì 22 maggio.

A perdere la vita è stato un uomo di 78 anni, trentino, che si trovava ricoverato per un'altra patologia. Era stato sottoposto ad un intervento chirurgico ad inizio mese. La diagnosi, però, non lascia dubbi: si tratta del batterio della legionella.

L'ipotesi di reato è di omicidio colposo. Gli inquirenti tenteranno di capire come e dove l'uomo sia venuto in contatto con i batteri della terribile malattia. I Nas hanno sequestrato tutta la documentazione sanitaria relativa all'operazione ed al ricovero al S. Chiara. 

Potrebbe interessarti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Rientro dal Ferragosto: A22 da "bollino nero"

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Cosa fare Ferragosto: cultura, musica e buona cucina

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Tamponamento a catena: in sette all'ospedale compresi due bimbi

Torna su
TrentoToday è in caricamento