Legge "ammazzalupi": scontro sui dati tra Enpa e Provincia

I lupi trentini pasati da 16 ad 80 in due anni. L'Enpa vuole vederci chiaro, nel frattempo la legge è criticata, ovviamente, anche dal punto di vista giuridico

La legge "ammazzalupi", com'è stata soprannominata dal mondo animalista, continua a far discutere. La norma con la quale la Provincia di Trento vorrebbbe avere mano libera per "rimuovere" orsi e lupi pericolosi è stata immediatamente contestata dalle più importanti associazioni naturalistiche nazionali, tra cui Lav e Wwf. 

Le perplessità riguardano lla contrarietà della legge con le norme dello Stato e  dell'Europa. Un'altra associazione, l'Enpa, contesta però anche i dati sui quali questa legge è stata costruita. Sarebbe stata operata, in pratica, una sovrastima della popolazione di lupi in Trentino, per dare una percezione eccessiva del problema.

"Si tratta di dati che rispondono a finalità propagandistiche - scrive l'Enpa - La “stima” della Provincia, la cui fonte e la cui modalità di censimento statistico non vengono citate, parla infatti di sei branchi (ciascuno composto da numero di esemplari compreso tra 4 e 10) e di 20 esemplari in dispersione, per un totale compreso tra un minimo di 44 e un massimo di 80 animali".

Anche ammettendo la validità dei dati, si tratta di un intervallo troppo ampio perché possa essere attendibile

"Inoltre, è opportuno ricordare che studi di altri enti vanno in una direzione diversa. Ad esempio, nel 2017, l’Ufficio Caccia e Pesca della Provincia di Bolzano ha identificato geneticamente 6 esemplari (nel territorio provinciale), mentre una ricerca dell’Eurac (2017) ha stimato in 15 esemplari la popolazione trentina di lupi per il 2016. Da tener presente, poi, che vengono scambiati per lupi molti cani o ibridi; significativo quanto accaduto a Merano lo scorso novembre, quando la comunità si allarmò per un lupo cecoslovacco".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nei boschi di Pinè: cacciatore spara agli amici

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Guida Michelin 2020: ecco i ristoranti "stellati" in Trentino

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

Torna su
TrentoToday è in caricamento