Campiglio, controlli nei cantieri degli hotel: lavoratori in nero, committenti denunciati

Denunciati i proprietari e gli amministratori di due diversi hotel: i carabinieri hanno trovato 4 lavoratori in nero ed un cantiere senza responsabile della sicurezza

Controlli mirati nei cantieri di Madonna di Campiglio a caccia di lavoro nero e situazioni fuori norma. "Nei periodi di chiusura degli alberghi molti imprenditori del settore provvedono a degli ammodernamenti degli immobili e la località della Val Rendena si riempie di ditte ed operai edili -  spiega una nota della Compagnia di Riva del Garda - In questo contesto i Carabinieri, con il personale dell’Ispettorato del lavoro della Provincia Autonoma di Trento, hanno controllato 5 cantieri, dislocati in altrettante strutture ricettive, riscontrando che 4 operai edili, tutti rumeni, giunti appositamente da fuori provincia, stavano eseguendo lavori “in nero”, quindi senza i previsti versamenti contributivi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprietari ed amministratori di un hotel della nota località turistica sono stati  denunciati e dovranno rispondere delle inadempienze compiut all'interno del  cantiere. Un altro albergatore è sttato denunciato in quanto committente dei lavori: si era "dimenticato" di nominare il responsabile alla sicurezza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento