Strada Statale 42, al via i lavori di allargamento tra Mostizzolo e Caldes

In questa prima fase è prevista l'istituzione di un senso unico alternato, fino al mese di novembre, per la realizzazione delle opere necessarie alla costruzione dei viadotti

La consegna dei lavori

Sono stati ufficialmente consegnati i lavori di allargamento e sistemazione sulla strada statale 42, per il tratto tra Mostizzolo e Caldes.  Via dunque all'intervento dell'impresa costruttrice, la A.T.I. costituita da Collini Lavori S.p.a., Ediltione S.r.l., Costruzioni Casarotto S.r.l. e Garbari S.p.a.

Con quest'opera si punta ad eliminare le problematiche viabilistiche presenti: il tracciato è particolarmente tortuoso e inadeguato anche in ragione dei volumi di traffico. Con il progetto, che sarà realizzato entro il luglio del 2015, si prevede la rettifica e l'allargamento della carreggiata.

IL COMMENTO DELL'ASSESSORE GILMOZZI. "Si tratta di un primo passo - ha detto - verso una serie di interventi che avranno un effetto importante sulla viabilità della zona contribuendo a decongestionare il traffico". "L'anno prossimo - ha aggiunto - si prevede infatti l'avvio dei lavori per la circonvallazione di Cles e a seguire l'ultimo lotto, quello che da Bozzana arriverà fino a Caldes. Considerati anche gli investimenti che si fanno per la ferrovia direi che, assieme alle amministrazioni comunali e alle Comunità di Valle, ci si sta occupando della mobilità della Val di Sole con una grande attenzione all'insieme e con un grande senso di comunità".

Accanto all'assessore provinciale all’urbanistica, enti locali, personale, lavori pubblici e viabilità, hanno partecipato alla consegna dei lavori anche Luciano Martorano, dirigente del Servizio opere stradali e ferroviarie della Provincia e molti rappresentanti delle amministrazioni locali e delle Comunità di valle.

I CAMBI ALLA VIABILITA'. I lavori partiranno dal primo viadotto salendo da Mostizzolo. In questa prima fase è prevista l'istituzione di un senso unico alternato, fino al mese di novembre, per la realizzazione delle opere necessarie per la costruzione dei viadotti. Durante il periodo invernale, e quindi anche di maggior traffico considerati i flussi turistici, si tornerà al doppio senso di marcia. L'intervento previsto dal progetto prevede la rettifica e l'allargamento del tratto di strada statale compreso tra le progressive chilometriche 189,400 e 186,250. La strada si trova in parte all'interno del comune amministrativo di Cis e in parte in quello di Caldes. Saranno realizzati diversi tratti di muri di sostegno e controripa, cinque viadotti in travi d'acciaio e soletta "collaborante", cinque terre rinforzate di sostegno, un tratto di semimpalcato a sbalzo. Il totale generale dei lavori ammonta a 23.350.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Coronavirus: chiuse scuole, asili e Università

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

Torna su
TrentoToday è in caricamento