Via Lavisotto: barriere antirumore nel 2017

Barriere antirumore sì, ma non prima del 2017. I residenti si consolino: recentemente l'assessore Gilmozzi le aveva promesse per il 2018. Oggi la firma del protocollo, la spesa in capo alla Provincia supererà i sei milioni di euro

La questione è segnalata da anni dai residenti, ed in più occasioni è stata portata anche all'attenzione degli organi competenti da parte di qalche politico, ed ora un intervento metterà forse fine agli incubi notturni (ma anche di giorno la situazione non cambia) dei residenti di via Lavisotto, la strada che corre parallela alla ferrovia in zona Cristo Re a Trento. Bisognerà però aspettare fino al 2017.


Questa mattina l'assessore provinciale Mauro Gilmozzi ha firmato un protocollo d'intesa con RFI, Rete Ferroviaria Italiana, per la realizzazione delle tanto attese barriere anti-rumore. La parte delle spese coperte dalla Provincia ammonta a sei milioni di euro, aiu quali vanno ad aggiungersi altri 100.000 euro per la progettazione, che dovrebbe partire a breve.

Il primo tratto interessato dai lavori sarà proprio quello "incriminato", tra lo Scalo Filzi ed il cavalcavia all'altezza del ponte di San Lorenzo. I tempi non sono però così brevi: bisognerà aspettare un anno per la gara e quasi due per la realizzazione dell'opera, "compatibilmente con il reperimento delle necessarie risorse da parte di RFI" si precisa nel comunicato. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Besenello: tre feriti e traffico impazzito

  • Il treno Bolzano-Milano è realtà: Frecciarossa dal 15 dicembre

  • Il Rifugio Altissimo si trasforma in una statua di ghiaccio: le immagini impressionanti

  • Trento di nuovo prima per qualità della vita

  • Trento Città del Natale: Mercatini, Notte Bianca, Capodanno. Ecco tutte le novità

  • Camion sbanda e finisce contro il guard rail: chiusa una corsia della Valsugana

Torna su
TrentoToday è in caricamento