Università, collaborazione Trento-Pisa: nasce una laurea in sicurezza internazionale

Un nuovo corso di laurea a Trento, in collaborazione con la Scuola Sant'Anna di Pisa: sarà interamente in lingua inglese, riservato a 25 laureati di primo livello

Un nuovo corso di laurea va ad aggiungersi a quelli già presenti a Trento, dove recentemente l'offerta formativa  è stata ampliata con la laurea in Musicologia che sarà attivata dal prossimo anno. Questa volta la novità non riguarda canti e tradizioni musicali bensì la sicurezza internazionale. Il nuovo corso di laurea magistrale, realizzato in collaborazione con la Scuola Superiore di Studi Sant'Anna di Pisa, sarà completamente in lingua inglese.

L'accesso è riservato a 25 studenti già in possesso di una laurea di primo livello. Il corso partirà con l'annno accademico 2016/2017 e per il primo anno le lezioni si terranno a Pisa. Il tema della sicurezza sarà affrontato in riferimento a quelli dell'immigrazione, dell'ambiente, delle tecnologie e dei mutamenti sociali.

Tra i possibili ambiti di impiego la nota dell'Università di Trento riporta "le compagnie multinazionali che necessitano di individuare i rischi politici, economici, tecnologici e geografici dei mercati alle società che forniscono servizi di consulenza e di gestione dei rischi di natura geopolitica e tecnologica a imprese, organizzazioni non governative, media, banche, società energetiche, petrolifere ed estrattive, compagnie assicurative, aree e di navigazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due pastori del Caucaso "terrorizzano" Oltrecastello: passante morso al braccio

  • Paura vicino ai mercatini di Natale, ragazzo accoltellato alla pancia: è grave

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Incidente a Segonzano: ferito 12enne. I vigili del fuoco: "Decima volta in quel punto"

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

  • Diciottenne blocca il bus e prende il vetro a testate, poi aggredisce autista ed agenti

Torna su
TrentoToday è in caricamento