Lapide delle Foibe incendiata, denunciato il responsabile: "La politica non c'entra"

Non un atto politico, ma semplice vandalismo. Il 37enne, incastrato dalle telecamere, avrebbe spiegato ai carabinieri di aver agito "per noia"

E' stato individuato grazie alle telecamere l'autore dell'attacco incendiario alla lapide di Largo Pigarelli che ricorda le vittime delle Foibe, oggetto dell'ennesimo atto vandalico lo scorso 28 ottobre. Questa volta però il gesto non avrebbe nessun connotato politico. Il 37enne trentino, denunciato dai carabinieri, incastrato dai fotogrammi delle telecamere avrebbe confessato le proprie responsabilità specificando di aver agito senza fini politici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Violenza sessuale, chiuso il bar H/àkka/. Lo staff: "Profondamente feriti, valuteremo se proseguire"

  • Tenta suicidarsi accoltellandosi ma poi 'si pente' e chiama i soccorsi: grave 26enne

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Coronavirus: chiuse scuole, asili e Università

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

Torna su
TrentoToday è in caricamento