Bruciata la lapide delle vittime delle Foibe, questa volta ci sono le telecamere

Ennesimo atto vandalico alla lapide di Largo Pigarelli. Indagano Digos e Polizia Locale, anche grazie alle immagini delle telecamere

Potrebbero arrivare dalle telecamere installate nella zona di largo Pigarelli le informazioni utili ad identificare i responsabili dell'ennesimo atto vandalico ai danni della lapide che commemora le vittime delle Foibe. Coperta di vernice nera, divelta e addirittura rubata, in passato, e poi sostituita, la lapide commemorativa questa volta è stata bruciata: la parte in plexiglass è andata completamente distrutta. E' successo nella notte appena trascorsa.

Il Comune informa che la Polizia Locale, insieme alla Dogos, ha dato corso alle indagini e che la lapide sarà ripristinata non appena terminata la fase investigativa. Il presidente della Provincia Ugo Rossi ed il presidente del Consiglio provinciale Bruno Dorigatti hannno immediatamente condannato il gesto. Ogni anno la lapide diviene luogo di ritrovo, oltre che per le celebrazioni  ufficiali del Giorno del Ricordo, per i movimenti di estrema destra il 10 febbraio ed è perciò bersaglio di vandalismi di stampo politico. 

Potrebbe interessarti

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • A 140 all'ora in montagna, posta il video: riconosciuto da un riflesso sul parabrezza

  • Notte Bianca: rimozione forzata in tutto il centro, 28 locali allargano lo spazio esterno

  • Temporali estivi, il Soccorso Alpino: "Attenzione al brusco calo delle temperature"

I più letti della settimana

  • A 140 all'ora in montagna, posta il video: riconosciuto da un riflesso sul parabrezza

  • A22: camion contro auto della Polizia, agente estratto dalle lamiere

  • Cade nel torrente, lo ritrovano alla diga

  • Incidente, si schianta frontalmente con un camion e ci finisce sotto: morto motociclista

  • Incidente frontale, auto invade la corsia opposta e si schianta contro un camion: trentino ferito

  • Motociclista morto sulla strada del lago di Garda

Torna su
TrentoToday è in caricamento