Molveno è il lago migliore d'Italia secondo Touring club e Legambiente

Molveno vince il premio come miglior lago d’Italia in assoluto per il quinto anno consecutivo. Seguono quello di Fiè e di Monticolo (Bolzano), tutti in Trentino Alto Adige

Il lago di Molveno

Molveno vince il premio come miglior lago d’Italia in assoluto per il quinto anno consecutivo: lo certifica la 'Guida al mare più bello 2018' di Legambiente e Touring Club. La guida racconta 44 tra le più belle zone balneari del nostro Paese e una serie di località lacustri. Rappresenta una selezione dei comprensori balneari italiani in base a criteri principalmente ispirati alla qualità delle acque e, più in generale, all’attenzione all’ambiente. Alla base della selezione ci sono le analisi e le valutazioni della Goletta Verde, che per il secondo anno consecutivo assegna le 'vele' non più alle località balneari ma a interi comprensori turistici.

Molveno Lago vela-2

In tutto sono 17 i comprensori marini che hanno ottenuto il riconoscimento delle cinque vele e 6 quelli lacustri. Al lago di Molveno seguono quello di Fiè e di Monticolo (Bolzano), tutti in Trentino Alto Adige, che si conferma la regione con il maggior numero di comprensori tra i primi classificati. È un riconoscimento importante e prestigioso il Premio assegnato al Lago di Molveno da Legambiente e Touring Club Italiano come Lago Più Bello d’Italia. Già da tempo parte della Top 5 delle località lacustri, Molveno si è distinto per essere unico nel suo genere in termini di bellezza paesaggistica e, in maniera a essa complementare, offerta e servizi turistici. I 12 ettari di spiaggia con prato all’inglese lungo le rive del lago diventano dimora indimenticabile di chi desidera cullarsi nel relax. 

Un risultato  reso possibile  dall’impegno congiunto di amministratori e abitanti, come spiega Anna Donini, Assessore al Turismo del Comune di Molveno e Presidente di Apt Dolomiti Paganella, che a questo proposito ha affermato: "Crediamo profondamente nella cultura della salvaguardia del territorio trasmettendo i fondamentali  principi  della sostenibilità ambientale ai nostri piccoli  attraverso  l’insegnamento nelle scuole.  La nostra è una gestione del territorio all'insegna dell’inclusione e della valorizzazione dell’ambiente naturale e culturale. Dedichiamo una sensibilità particolare all'ambiente in cui abbiamo la fortuna di vivere e calibriamo ogni intervento in funzione dell’impatto ambientale che potrebbe avere. Abitanti, amministratori ed operatori  sono parte integrante dell’intero sistema e l’impegno di ognuno in ogni singolo dettaglio concorrono a raggiungere risultati di eccellenza come questi di cui tutti andiamo estremamente fieri".

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento