Ladro "seriale" di elemosina arrestato al santuario di San Romedio

Sarebbe l'autore di una serie di furti di offerte in chiesa, l'ultimo l'altroieri a Caorle dove è fuggito con 500 euro in tasca: una lunga serie che si è conclusa ieri in Val di Non

foto: commons.wikimedia

Si era specializzato in furti di offerte da chiese e luoghi sacri il ladro colto in flagrante nel santuario di San Romedio ieri pomeriggio, bloccato all'uscita con in tasca 69 euro in moneta. Il giorno prima aveva compiuto la stessa operazione in una chiesa di Caorle fuggendo con un bottino di ben 500 euro e sarebbe responsabile di una lunga serie di furti di questo tipo. Una serie che si è conclusa, si spera, ieri in Val di Non dove i carabinieri lo hanno colto sul fatto. A chiamare il 112 è stata un'impiegata del santuario che ha notato il ladro in azione attraverso le immagini delle telecamere di sorveglianza della cappella.

Il ladro è un cittadino portoghese di 37 anni e, come detto, non sarebbe affatto uno sprovveduto: aveva con se dei "ferri del mestiere" costruiti all'uopo, con parti di metallo flessibili, spago, nastro biadesivo e forbici. Nel cestino dei rifiuti del giardino esterno i militari avrebbero trovato anche un pacchetto di sigarette contenente alcuni pezzi di metallo usati per altri furti, gettati perchè ormai usurati e non più adatti allo scopo. Il 37enne è stato arrestato, era già stato colpito da un provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale emesso dalla Prefettura di Bolzano in scadenza tra quattro giorni. Dovrà dunque lasciare l'Italia, non prima di essere processato per direttissima oggi a Trento. 

Potrebbe interessarti

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Parabrezza in frantumi: colpa di una pigna

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Escherichia coli nell'acquedotto: in 90 con sintomi gastrointestinali. Il sindaco: "Bollite l'acqua"

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento