Italobus arriva anche a Trento e Rovereto con 4 corse giornaliere

Dal 3 aprile i viaggiatori Italo potranno quotidianamente raggiungere le città di Rovereto e di Trento acquistando un unico biglietto

Due nuove tappe per Italobus. Dopo il successo riscosso dal servizio stagionale (27 gennaio – 2 aprile) messo a disposizione per facilitare gli spostamenti verso 8 località del Trentino, consentendo di godersi la settimana bianca viaggiando con Italo, ora Trento e Rovereto entreranno definitivamente nel network Italobus. Grazie al sistema di trasporto integrato rotaia – gomma, lanciato da NTV a dicembre 2015, a partire dal 3 aprile infatti i viaggiatori Italo potranno quotidianamente raggiungere le città di Rovereto e di Trento. In questo modo i passeggeri potranno godersi il viaggio in treno e poi in bus (o viceversa), acquistando un unico biglietto valido per entrambi i mezzi.

Ogni giorno ci saranno 4 collegamenti Italobus: 2 che da Trento e Rovereto collegheranno i viaggiatori al network Alta Velocità servito da Italo, e altri 2 che consentiranno di raggiungere le località trentine. Chi vorrà partire da Trento potrà prendere un Italobus alle 6:15 (alle 6:50 da Rovereto) per arrivare alla stazione di Verona Porta Nuova e prendere il treno Italo delle 8:17 per raggiungere Bologna, Firenze e Roma. L’altra corsa Italobus partirà da Trento alle 16:15 (fermata intermedia a Rovereto alle 16:50) e permetterà ai viaggiatori di prendere il treno in partenza da Verona alle 18:17, che fermerà a Bologna, Firenze, Roma e Napoli.

Per raggiungere Trento e Rovereto invece ci sarà un Italobus che partirà da Verona Porta Nuova alle 10:45 (arrivo a Rovereto alle 11:50, a Trento alle 12:25) e un altro che partirà alle 18:45 (per arrivare a Rovereto alle 19:50, a Trento alle 20:25). Trento e Rovereto, oltre che essere rinomate per i propri impianti sciistici, sono mete di numerosi turisti anche per le proprie bellezze artistiche e le proprie tradizioni enogastronomiche. A Trento si può infatti visitare la Cattedrale di San Vigilio, il Palazzo delle Albere e la Fontana dell’Aquila in Piazza del Duomo; a Rovereto, oltre che ammirare il lavoro artigianale di rinomati produttori di strumenti musicali (su tutti liuti e pianoforti), si possono gustare i diversi vini provenienti dalla Vallagarina.

Questi nuovi collegamenti testimoniano la volontà di Italo di essere sempre più presente sul territorio nazionale, avvicinando all’alta velocità le diverse zone del Paese. 
Dalla partenza del progetto Italobus (dicembre 2015) a oggi il network è costantemente cresciuto.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Tentano una rapina poi prendono a sassi i carabinieri: arrestati padre, figlio e futura nuora

    • Cronaca

      Escursionista trentino precipita e muore sulle montagne bellunesi

    • Sport

      Aquila mozzafiato a Milano in gara 2. Buscaglia: "Il nostro merito? La calma"

    • Cronaca

      Delega alla Giustizia: dalla Regione garanzie per i 400 dipendenti statali

    I più letti della settimana

    • Un nuovo sentiero attrezzato tra Riva e Campi nella forra del Gamella

    • Al Cibio i ricercatori studiano la cura di cancro e fibrosi con la 'molecola bisturi'

    • Tentano una rapina poi prendono a sassi i carabinieri: arrestati padre, figlio e futura nuora

    • Droga tra giovanissimi nelle valli di Sole e di Non: 12 indagati e 48 segnalati

    • I lavori a Piedicastello mandano in tilt il traffico mattutino verso Trento

    • Escursionista trentino precipita e muore sulle montagne bellunesi

    Torna su
    TrentoToday è in caricamento