'Io non rischio', in Piazza Fiera le esercitazioni della Protezione civile

Esercitazioni dimostrative di ricerca persone sotto le macerie e buone pratiche di protezione civile oggi a Trento in occasione di "Io non rischio"

Esercitazioni dimostrative di ricerca persone sotto le macerie e buone pratiche di protezione civile oggi a Trento in occasione di "Io non rischio", la giornata nazionale dedicata alla conoscenza e alla promozione nei cittadini di una cultura della prevenzione. Dopo la presentazione della campagna, ieri in sala Depero, con il Capo Dipartimento della Protezione Civile nazionale, Angelo Borrelli, il governatore Rossi, l'assessore provinciale e coordinatore della Commissione speciale Protezione civile Tiziano Mellarini ed i vertici della PC trentina, oggi è toccato ai cittadini essere protagonisti, con le loro curiosità, domande e richieste ai molti volontari e al personale delle varie strutture e corpi presenti in piazza, di un impegno rivolto alla prevenzione che deve riguardare tutti.

Ad aprire ufficialmente la settima edizione di "Io non rischio" il capo della Protezione civile trentina Stefano De Vigili ("nei momenti di crisi siamo tutti la Protezione civile"), il sindaco di Trento, Alessandro Andreatta ("Siamo qui per affermare una cultura della prevenzione e farla crescere"), la dirigente della PC del Comune di Trento Angela Patton ed anche alcuni testimonial sportivi di Trentino Volley come Filippo Lanza e Luca Vettori ("E' bello vedere come qui si dia importanza alla sensibilizzazione sulla necessità di prevenire i rischi e saperli affrontare, senza impaurire ma suscitando curiosità e interesse verso pratiche rivolte alla cura di sé, della propria città e del proprio ambiente").

Animata dagli stand e installazioni di tutte le componenti della Protezione civile trentina, piazza Fiera ha attirato fin dal mattino centinaia di cittadini e famiglie. Momento centrale della mattinata, accanto alle presentazioni del Piano di protezione civile del Comune di Trento e delle attività svolte, dei ruoli e delle modalità operative di ogni settore, anche la simulazione di un intervento di ricerca persone sotto le macerie di una casa crollata con l'ausilio dei cani da ricerca. Una dimostrazione pratica guidata, spiegata passo passo e resa visibile al folto pubblico assiepato dietro le transenne che ha mostrato "dal vivo" e con chiarezza quanto capita di vedere in televisione in occasione di qualche calamità. Le attività e gli incontri del mattino si ripeteranno nel pomeriggio fino alla chiusura alle ore 18.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Regole più severe per gli inquilini Itea: arriva la "patente a punti"

  • Cronaca

    Convegno "Uomini e donne": la polizia carica i contestatori

  • Cronaca

    Monte Altissimo, trovano la neve e sono senza ramponi: recuperati dal Soccorso Alpino

  • Green

    I ragazzi della Marcia per il Clima ripuliscono il fiume

I più letti della settimana

  • Giornata Mondiale della Sindrome di Down: ecco cosa significano i "calzini spaiati"

  • Tragedia a Vezzano: muore investito dal suo camion

  • A Trento quasi una famiglia su due è composta da una sola persona

  • Sbranò un bimbo, ora è stata rieducata e adottata: una seconda vita per Asia

  • Medico opera la moglie senza autorizzazione: condannato per falso

  • Una collina di rifiuti alta 23 metri in una cava a Mezzocorona: blitz dei carabinieri

Torna su
TrentoToday è in caricamento