Rimase cieco dopo l'incidente, ora chiede 6 milioni di euro

Per l'incidente vi è una procedimento penale nei confronti del committente e di un elettricista del cantiere, dove l'uomo venne colpito da una scarica elettrica che gli aveva causato un arresto cardiocircolatorio

Un idraulico di Varena rimase cieco dopo un incidente sul lavoro in un cantiere di ristrutturazione di un immobile a Cavalese, nel luglio 2007. Come risarcimento chiede ora 6 milioni di euro per sè e per la moglie.  Per l'incidente vi è una procedimento penale nei confronti del committente e di un elettricista del cantiere, dove l'uomo venne colpito da una scarica elettrica che lo aveva fatto cadere a terra causandogli un arresto cardiocircolatorio da folgorazione. Tramite l'assicurazione dell'elettricista, l'idraulico rimasto menomato potrà per ora ottenere 750 mila euro: una cifra consistente ma ben lontana dalla richiesta di 6 milioni di euro. Sul fronte risarcitorio sarà probabilmente sul terreno civile (più che penale) che si sbloccherà la situazione.

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

  • Mandrea Festival: i carabinieri controllano anche la Cannabis Light

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento