Influenza: Piemonte e Trentino le regioni più colpite, casi doppi rispetto alla media nazionale

Dopo essere rimasta "immune" nel primo periodo la Provincia di Trento ha registrato l'aumento più importante dei casi tra Natale e Capodanno, più colpiti i bambini

Piemonte e Trentino sono i territori più colpiti dall'influenza invernale. Un'epidemia stagionale che ha fatto registrare un brusco aumento dei casi nella settimana tra Natale e Capodanno. Il picco, però, potrebbe non essere statoo ancora superato, almeno per quei territori, Trentinno compreso, dove i casi continuano ad aumentare.

In tutte le Regioni italiane il livello di incidenza è pari o superiore a dieci casi per mille assistiti tranne in Friuli V.G., Veneto, P.A. di Bolzano e Val d’Aosta in cui si mantiene a circa quattro casi per mille assistiti. La media nazionale è di 11,11 casi ogni mille assistiti, in Trentino, nell'ultima settimana dell'anno, è stata invece di 22,02 casi ogni mille assistiti, quasi il doppio, secondo i dati di InfluNet. In Trentino, al contrario di altre regioni, non si registrano però casi particolarmente gravi. Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 29,17 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 18,96 nella fascia 15-64 anni a 10,07 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 6,27 casi per mille assistiti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campitello di Fassa, ha un infarto al mercatino di Natale: in prognosi riservata

  • Treni, dopo il diretto per Milano arriva anche il Bolzano-Vienna

  • Krampus "violenti" a Vipiteno? E' una tradizione, ma la fake news fa il giro del web

  • Luci soffuse e radio spenta, così un barbiere di Rovereto taglia i capelli ai bimbi autistici

  • Incidente mortale sulla A22: furgone contro un camion

  • Lo spettacolo della 'galaverna' in Valsugana

Torna su
TrentoToday è in caricamento