"Chiede il part time per accudire la figlia malata, l'ospedale rifiuta"

L'assessore alla salute Stefania Segnana interviene sulla vicenda con una nota: "Ho chiesto all'Azienda sanitaria provinciale di fare le opportune verifiche"

L'ospedale di Rovereto

Un’infermiera dell'ospedale Santa Maria del Carmine di Rovereto avrebbe chiesto, senza ottenerlo, il part time per poter avere il tempo di accudire la figlia con disturbi dell'apprendimento. La vicenda, riportata oggi sul quotidiano locale 'Trentino', ha portato all'intervento dell'assessore alla salute, Stefania Segnana, che interviene con una nota. "Ho chiesto all'Azienda sanitaria provinciale di fare le opportune verifiche – dice l’assessore Segnana - perché credo sia doveroso, in casi come quello descritto, attivarsi per venire incontro alle esigenze della famiglia. È assolutamente necessario che le istituzioni e l’Azienda pongano la giusta attenzione a situazioni particolari come questa".

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • "Cavalli pelle e ossa, con gli zoccoli spezzati": la denuncia di Oipa Trentino

I più letti della settimana

  • Nuvole da fantascienza nei cieli di Trento: ecco di cosa si tratta

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Schianto contro un camion sul rettilineo: muore motociclista

Torna su
TrentoToday è in caricamento