"Chiede il part time per accudire la figlia malata, l'ospedale rifiuta"

L'assessore alla salute Stefania Segnana interviene sulla vicenda con una nota: "Ho chiesto all'Azienda sanitaria provinciale di fare le opportune verifiche"

L'ospedale di Rovereto

Un’infermiera dell'ospedale Santa Maria del Carmine di Rovereto avrebbe chiesto, senza ottenerlo, il part time per poter avere il tempo di accudire la figlia con disturbi dell'apprendimento. La vicenda, riportata oggi sul quotidiano locale 'Trentino', ha portato all'intervento dell'assessore alla salute, Stefania Segnana, che interviene con una nota. "Ho chiesto all'Azienda sanitaria provinciale di fare le opportune verifiche – dice l’assessore Segnana - perché credo sia doveroso, in casi come quello descritto, attivarsi per venire incontro alle esigenze della famiglia. È assolutamente necessario che le istituzioni e l’Azienda pongano la giusta attenzione a situazioni particolari come questa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • Il pusher scappa, poliziotto ferma un'auto e si fa "accompagnare" ad acciuffarlo

Torna su
TrentoToday è in caricamento