"Chiede il part time per accudire la figlia malata, l'ospedale rifiuta"

L'assessore alla salute Stefania Segnana interviene sulla vicenda con una nota: "Ho chiesto all'Azienda sanitaria provinciale di fare le opportune verifiche"

L'ospedale di Rovereto

Un’infermiera dell'ospedale Santa Maria del Carmine di Rovereto avrebbe chiesto, senza ottenerlo, il part time per poter avere il tempo di accudire la figlia con disturbi dell'apprendimento. La vicenda, riportata oggi sul quotidiano locale 'Trentino', ha portato all'intervento dell'assessore alla salute, Stefania Segnana, che interviene con una nota. "Ho chiesto all'Azienda sanitaria provinciale di fare le opportune verifiche – dice l’assessore Segnana - perché credo sia doveroso, in casi come quello descritto, attivarsi per venire incontro alle esigenze della famiglia. È assolutamente necessario che le istituzioni e l’Azienda pongano la giusta attenzione a situazioni particolari come questa".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

Torna su
TrentoToday è in caricamento