Corte dei conti e Finanza indagano sul Soccorso alpino trentino

Tutto è partito da un esposto alla Corte dei Conti, presentato da un membro del soccorso alpino, che accusava i vertici di spreco di denaro pubblico. Ora, su disposizione della Procura contabile, la Guardia di Finanza ha acquisito tutta la documentazione

Perquisizione della Guardia di Finanza nella sede del soccorso alpino del Trentino. L’inchiesta delle fiamme gialle, che hanno operato su delega della Procura contabile, ruota attorno a presunte irregolarità nella fornitura delle divise, che sarebbe stata decisa senza gara d’appalto. Nel mirino degli accertamenti, condotti giovedì, anche le indennità percepite dal presidente Adriano Alimonta e dal vice Ezio Parisi. Tutto è partito da un esposto alla Corte dei Conti, presentato da un membro del soccorso alpino, che accusava i vertici di spreco di denaro pubblico. Ora, su disposizione della Procura contabile, la Guardia di Finanza ha acquisito tutta la documentazione relativa alle ipotesi di contestazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

Torna su
TrentoToday è in caricamento