Corte dei conti e Finanza indagano sul Soccorso alpino trentino

Tutto è partito da un esposto alla Corte dei Conti, presentato da un membro del soccorso alpino, che accusava i vertici di spreco di denaro pubblico. Ora, su disposizione della Procura contabile, la Guardia di Finanza ha acquisito tutta la documentazione

Perquisizione della Guardia di Finanza nella sede del soccorso alpino del Trentino. L’inchiesta delle fiamme gialle, che hanno operato su delega della Procura contabile, ruota attorno a presunte irregolarità nella fornitura delle divise, che sarebbe stata decisa senza gara d’appalto. Nel mirino degli accertamenti, condotti giovedì, anche le indennità percepite dal presidente Adriano Alimonta e dal vice Ezio Parisi. Tutto è partito da un esposto alla Corte dei Conti, presentato da un membro del soccorso alpino, che accusava i vertici di spreco di denaro pubblico. Ora, su disposizione della Procura contabile, la Guardia di Finanza ha acquisito tutta la documentazione relativa alle ipotesi di contestazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento