Valsugana: feriti curati direttamente sulla strada con il posto medico mobile

Decine le persone coinvolte, quelle con lesioni meno gravi curate direttamente nel punto medico mobile della CRI trentina

Sono stati lunghe e complesse le operazioni di soccorso e ripristino della viabilità nella mattinata di lunedì 14 gennaio sulla Valsugana dove il ghiaccio formatosi nel tratto al confine tra Veneto e Trentino ha causato tamponamenti a catena con oltre 30 veicoli  coinvolti, tra cui molti camion.

Le forze d'emergenza di entrambi i territori sono prontamente  intervenute prestando soccorso a  decine di persone. Sedici le persone che sono state trasportate negli ospedali di Trento e Feltre, grazie all'intervento degli elicotteri sanitari, ed al pronto Soccorso di Borgo.

Per quanto riguarda  la Croce Rossa del Trentino sul posto sono intervenuti i corpi di Pergine, Levico, Borgo e Canal San Bovo. La Croce Rossa ha allestito una struttura di primo soccorso per curare e stabilizzare i tanti feriti  meno gravi, dirttamente sul posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche sul versante viabilistico  le conseguenze sono state pesanti: la statale è stata interrotta per tutta la mattinata, fino alle 13. I Vigili del Fuoco sono intervvenuti per rimuovere tutti i mezzi incidentati e svolgere controlli sul manto stradale. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, nuovi casi dimezzati: oggi 45. Morto anche un 28enne che era stato dimesso

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento