Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

Sul posto due ambulanze e due automediche del 118, l'elicottero sanitario e i carabinieri di Predaia

Grave incidente a Spormaggiore nella mattinata di mercoledì 13 novembre, verso le 7:30. Un uomo di 31 anni è rimasto ferito dopo essere stato colpito alla testa da un tombino. Sul posto sono accorse due ambulanze e due automediche di Trentino Emergenza e l'elisoccorso.

La vittima ha riportato pesanti traumi a causa del violento urto, ma al momento dell'arrivo dei soccorritori - riferisce il 118 - era comunque cosciente e vigile e non è stato intubato. Ad accorrere sul luogo anche i carabinieri di Predaia.

Il 31enne stava lavorando vicino casa su un tombino, quando il transito di un auto ha fatto sì che la bocchetta lo colpisse alla testa. Questa la ricostruzione dell'incidente dei militari. Il giovane è stata trasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento in codice giallo e non sarebbe in pericolo di vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in A22, la vittima è Mirko Bertinazzo

  • Casting a Trento per un nuovo film: si cercano comparse esili o dal 'volto antico'

  • Frode fiscale da due milioni nelle importazioni di auto usate: sequestri anche a Trento

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • In arrivo temporali, grandinate e raffiche di vento: allerta della protezione civile

  • Incidente in A22, si schianta contro un camion e rimane incastrato sotto il rimorchio: morto 38enne

Torna su
TrentoToday è in caricamento