Con lo scooter contro l'isola spartitraffico: gravissimo 56enne

Incidente nella notte a Riva del Garda, l'uomo è stato soccorso dall'elicottero del 118 e trasportato d'urgenza a Trento

Il luogo dell'incidente: l'isola di Rione Degasperi

Grave incidente con lo scooter a Riva del Garda nella notte tra sabato 8 e domenica 9 dicembre. Un uomo di 56 anni stava percorrendo la statale lungo Rione Degasperi quando, per cause ancora in fase di accertamento, ha perso il controllo del ciclomotore andando a sbattere contro l'isola salvagente da poco realizzata in quel tratto di strada.

La vittima è Marco Modena, ristoratore di Torbole: è in rianimazione al S. Chiara

Sul posto sono intervenute le ambulanze del 118, la Polizia stradale ed i Vigili del Fuoco volontari di Riva del Garda. L'uomo, 56enne, è parso da subito in gravi condizioni ed è stato perciò chiamato ad intervenire l'elicottero dell'ospedale S. Chiara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo si trova ora ricoverato nell'ospedale cittadino. Secondo leinformazioni rilasciate dai medici le sue condizioni sarebbero molto gravi. La ricostruzione della dinamica è affidata agli agenti della Stradale di Riva. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente in A22, tamponamento tra due camion: soccorsi sul posto e traffico in tilt

  • Aquila uccisa nel suo nido, muoiono anche i piccoli: chiesta un'indagine

Torna su
TrentoToday è in caricamento