Incidenti stradali, il quarto motociclista morto sull'asfalto in Trentino in dieci giorni

L'ultimo a morire è stato un 58enne, che ha perso la vita a Ponte Ragoli, nel Comune di Tre Ville, dopo essersi schiantato contro un'auto

Incidente stradale

Nell'arco di appena dieci giorni in Trentino sono morti quattro motociclisti. L'ultimo a perdere la vita sull'asfalto è stato Enzo Giuliani, 58enne di Nago Torbole, che è stato tamponato da un'auto, a Tre Ville. Dopo l'impatto la moto dell'uomo è finita contro una roccia. Vano l'intervento dei soccorritori che, accorsi sul posto con l'elisoccorso, hanno tentato inutilmente di rianimare l'uomo.

Motociclisti morti in Trentino

Mercoledì un altro centauro era morto sulla statale 45 della Gardesana dopo essere fino sotto alla motrice di un camion. Domenica scorsa, poi, Marco Stabile, 47enne vicentino era stato trovato senza vita dopo che era precipitato in una scarpata a seguito di un incidente in moto. Altri due spaventosi incidenti, che avevano visti coinvolti sempre altrettanti centauri, erano avvenuti il 4 e il 5 giugno. Anche il 31 maggio, infine, in Val di Cembra, era morto un altro motociclista, un tedesco in vacanza in Trentino, dopo esser stato sbalzato di sella.

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • "Cavalli pelle e ossa, con gli zoccoli spezzati": la denuncia di Oipa Trentino

  • Alzheimer, nasce la Carta dei Diritti per chi si prende cura di un familiare

I più letti della settimana

  • Nuvole da fantascienza nei cieli di Trento: ecco di cosa si tratta

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Schianto contro un camion sul rettilineo: muore motociclista

  • Incidente, auto si schianta contro camion: un ferito molto grave

Torna su
TrentoToday è in caricamento