Investito da un'auto pirata mentre andava a trovare la sorella in bici: morto Riccardo Ferrari

L'incidente mortale a Rovigo nel pomeriggio di venerdì. Il pirata è stato subito identificato dai carabinieri grazie al sistema di videosorveglianza

Immagine repertorio

Stava tornando a casa in bicicletta dopo aver fatto visita a sua sorella, quando è stato investito e ucciso da un'auto pirata. L'incidente mortale è avvenuto nella prima mattinata di venerdì 7 maggio a Rovigo. A morire Riccardo Ferrari, un 75enne originario di Avio.

L'auto pirata

Secondo le prime ricostruzioni, la vittima, amante della bicicletta, aveva fatto visita alla sorella a Rimini e si era poi messo in viaggio per rientrare in Trentino. Al momento dell'incidente il 75enne si trovava sulla strada regionale 88, tra Badia Polesine e Lendinara.

Ad investirlo un 31enne, che dopo la fuga è stato rintracciato e arrestato dai carabinieri di Rovigo grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza. Il pirata, D.Z., potrebbe dover rispondere di omicidio stradale aggravato dalla fuga. Secondo i militari, infatti, dopo aver travolto il ciclista si è allontanato senza prestare soccorso, si è fermato dopo alcune centinaia di metri per recuperare alcuni pezzi del paraurti, danneggiato dopo l'impatto, ed è poi tornato a casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

Torna su
TrentoToday è in caricamento