Valsugana, lavori al via sulla retta "mortale" di Ospedaletto

Ecco come sarà l'intervento progettato dalla Provincia: strada allargata ma niente spartitraffico sulla retta tristemente famosa per numero di incidenti

Sono pronti a partire i lavori per la modifica della retta di Ospedaletto, sulla statale  della Valsugana, tristemente famosa per il numero di incidenti, tra cui molti mortali. L'ultimo, avvenuto a febbraio, aveva riportato l'attenzione sul tratto di strada, accelerando l'iter per i lavori.

Ora sarà consegnato il cantiere alle ditte A.T.I. Burlon S.r.L. in avvalimento con Cadore Asfalti S.r.L., Cooperativa Lagorai, Edilpavimentazioni S.r.L. e Vinante Riccardo, per un costo complessivo di 4,8 milioni di euro. Il tempo dei laori è ipotizzato in 620 giorni. Ecco l'intervento, cosìcome descrito da una nota dell'assessorato alle Inffrastrutture  ed alla  mobilità della Provincia autonoma di Trento:

La carreggiata sarà allargata a 8,50 metri complessivi, ogni corsia misurerà 3,75m a cui si aggiungeranno due banchine bitumate da 0,50 metri. Si prevede, anche la razionalizzazione degli accessi “diretti” mediante idonea corsia dedicata. E' previsto lo spostamento dell’attuale roggia a cielo aperto, ubicata in affiancamento alla S.S. 47, al fine di creare lo spazio fisico per allargare la piattaforma stradale, nonché per migliorare la sicurezza della stessa eliminando l’attuale “fosso” presente lungo la carreggiata.

I lavori interesseranno anche la messa in sicurezza dell’accesso all’abitato di Ospedaletto in prossimità della ex Stazione, con la creazione di una corsia di decelerazione per chi proviene da Bassano e di una corsia di immissione per chi proviene da Ospedaletto ed intende immettersi sulla S.S.47 in direzione Trento. Al fine di tutelare e migliorare la vivibilità degli edifici prossimi alla statale, nel tratto interessato dai lavori, è prevista l’installazione di due tratti di barriere fonoassorbenti: una in corrispondenza degli edifici ubicati in prossimità dello svincolo per Castel Ivano ed un’altra in corrispondenza degli edifici ubicati in prossimità dello svincolo per Ospedaletto.

Infine si è progettata la razionalizzazione degli accessi diretti alla S.S. 47, con realizzazione di una corsia di servizio, complanare alla statale, che collegherà i vari accessi privati posti tra la località Barricata di Sotto e l'intersezione di Ospedaletto stazione. In tale razionalizzazione rientra anche la previsione di un sottopassaggio pedonale alla S.S. 47 che consentirà l’attraversamento in sicurezza della stessa per gli utenti degli esercizi commerciali, posti nel lato “monte”, che usufruiscono del parcheggio presente nel lato “valle”. Al fine di garantire la massima sicurezza saranno progettate soluzioni volte ad impedire l'invasione della corsia ed a monitorare la velocità ed il sorpasso.

Potrebbe interessarti

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • A 140 all'ora in montagna, posta il video: riconosciuto da un riflesso sul parabrezza

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Notte Bianca: rimozione forzata in tutto il centro, 28 locali allargano lo spazio esterno

I più letti della settimana

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • A 140 all'ora in montagna, posta il video: riconosciuto da un riflesso sul parabrezza

  • A22: camion contro auto della Polizia, agente estratto dalle lamiere

  • Cade nel torrente, lo ritrovano alla diga

  • Incidente frontale, auto invade la corsia opposta e si schianta contro un camion: trentino ferito

Torna su
TrentoToday è in caricamento