Investito dal furgone, muore 18 mesi dopo all'ospedale S. Chiara

Francesco Gadotti han lottato tra la vita e la morte dal 22 novembre 2017, quando fu investito sulla statale tra Arco e Riva

Attraversava la statale tra Arco e Riva, quando è stato investito da un camioncino. Era il 22 novembre del 2017. Da allora Francesco Gadotti ha lottato tra la vita e la morte all'ospedale Santa Chiara, dove è spirato nella giornata di lunedì 6 maggio 2019, un anno e mezzo dopo l'incidente.

Il quarantenne, originario di Tesero e residente a Riva del Garda, non ce l'ha fatta. Lascia due bimbe piccole e la moglie, che lo ha visto resistere in questi lunghi 18 mesi. Gadotti era arrivato all'ospedale di Trento in condizioni disperate, trasportato dall'elicottero del 118 dopo l'impatto violentissimo. Si stava recando al lavoro, alla sede dell'Arcese, quando è stato investito dal veicolo commerciale, su una strada che specialmente al mattino è molto trafficata. Purtroppo, a 18 mesi di distanza dall'accaduto, l'incidente si è rivelato fatale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Volotea: due nuove destinazioni dall'Aeroporto Catullo

  • Torna l'obbligo di pneumatici invernali

  • Cosa fare nel weekend: tutti gli eventi

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

  • Infortunio sul lavoro a Grigno, precipita per cinque metri e si schianta al suolo: grave

  • Scende con l'auto dal Castello di Arco e si schianta: grave una donna di 48 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento