Investito dal furgone, muore 18 mesi dopo all'ospedale S. Chiara

Francesco Gadotti han lottato tra la vita e la morte dal 22 novembre 2017, quando fu investito sulla statale tra Arco e Riva

Attraversava la statale tra Arco e Riva, quando è stato investito da un camioncino. Era il 22 novembre del 2017. Da allora Francesco Gadotti ha lottato tra la vita e la morte all'ospedale Santa Chiara, dove è spirato nella giornata di lunedì 6 maggio 2019, un anno e mezzo dopo l'incidente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il quarantenne, originario di Tesero e residente a Riva del Garda, non ce l'ha fatta. Lascia due bimbe piccole e la moglie, che lo ha visto resistere in questi lunghi 18 mesi. Gadotti era arrivato all'ospedale di Trento in condizioni disperate, trasportato dall'elicottero del 118 dopo l'impatto violentissimo. Si stava recando al lavoro, alla sede dell'Arcese, quando è stato investito dal veicolo commerciale, su una strada che specialmente al mattino è molto trafficata. Purtroppo, a 18 mesi di distanza dall'accaduto, l'incidente si è rivelato fatale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento