Auto distrutta al Bus de Vela: 24enne miracolato

Il ragazzo ha perso il controllo del mezzo in discesa verso Trento, schiantandosi all'imbocco della galleria

L'auto distrutta nell'incidente

Mettono i brividi le foto, diffuse dai Vigili del Fuoco, dell'incidente avvenuto nel tardo pomeriggio di sabato 6 luglio al Bus de Vela, sulla statale 45 della Gardesana alle porte di Trento. Un'auto di grossa cilindrata, guidata da un 24enne, è finita fuori strada ad alta velocità. L'incidente è avvenuto in direzione Trento, quindi in discesa, all'imbocco della galleria Montevideo, in un tratto con due corsie per senso di marcia. Un tratto dove è facile, fin troppo, lasciar correre l'auto.

A stento si riconosce l'auto: le foto presentano più che altro un groviglio di lamiere, i sedili accartocciati, le ruote all'aria, rottami sparsi per una ventina di metri. E' un miracolo che il ragazzo ne sia uscito con traumi e lesioni tutto sommato non così gravi. I Vigili del Fuoco ed i soccorritori del 118 o hanno trovato fuori dal mezzo: era rriuscito ad uscire da solo. Non è stato necessario l'intervento dell'elisoccorso. Il 24enne è stato caricato in ambulanza e ricoverato all'ospedale S. Chiara, dove si trova tutt'ora, fuori pericolo.Incidente BUs de Vela 6 luglio 2-2-2

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento