Auto prende fuoco dopo lo schianto: cinque ventenni salvi per pochi secondi

Pauroso incidente prima dell'alba a Brentonico, ferite lievi per i cinque ragazzi

foto: Vigili del Fuoco volontari Brentonico

Terribile incidente prima dell'alba sulle strade dell'Altopiano di Brentonico. Si può a buon duritto parlare di tragedia sfiorata per definire quanto accaduto, attorno alle 4 del mattino, a Cazzano: un'auto si è schiantata contro un muro ed ha preso fuoco. A bordo cinque giovanissimi, tutti salvi. 

I ragazzi che viaggiavano sull'auto hanno tra i 19 ed i 21 anni. Nessuno di loro si trova in pericolo di vita, e le ferite riportate sono di lieve entità. Il ragfazzo alla guida ha perso il controllo del mezzo finendo contro un muro che corre parallelo alla strada, all'ingresso del paese. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre alla violenza dell'impatto a rendere ancora più pericolosa la situazione è stato il fatto che l'auto, dopo l'impatto, ha preso fuoco. I ragazzi sono riusciti ad uscire dal veicolo pochi secondi prima che le fiamme lo avvolgessero completamente. Sul posto sono arrivati i Vigili del Fuoco di Brentonico che hanno spento le fiamme quando l'auto era ormai completamente carbonizzata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti, schianto violentissimo con un cervo: morto motociclista

  • Frecce Tricolori sui cieli di Trento: ecco quando vederle

  • Con il furgone contro una corriera: muore sul colpo

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Azienda trentina brevetta una macchina che produce 70.000 mascherine al giorno

Torna su
TrentoToday è in caricamento