Domato l'incendio in Paganella: era doloso

Gli accertamenti delle forze dell'ordine parlano chiaro: il rogo scoppiato mercoledì notte è di origine dolosa, come quello divampato nei boschi sopra Volano. E' caccia ai piromani, ma difficilmente gli inquirenti potranno risalire ai responsabili. Entrambi i roghi sono spenti

E' da considerarsi definitivamente spento l'incendio scoppiato nella seratta di mercoledì 11 novembre sui versanti della Paganella sopra Zambana. La conferma è arrivata in mattinata dopo più di 36 ore di operazioni antincendio che hanno visto all'opera numerosi corpi locali di Vigili del Fuoco volontari ed i permanenti di Trento che hanno usato  anche l'elicottero antincendi. I sopralluoghi dei tecnici e delle forze dell'ordine parlano chiaro: il rogo è di origine dolosa, sul  fatto sono state avviate delle indagini anche se difficilmente si riuscirà a risalire al piromane. Doloso anche l'incendio scoppiato il giorno precedente nei boschi di Moietto, sopra Volano. 

Potrebbe interessarti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

  • Rientro dal Ferragosto: A22 da "bollino nero"

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Cosa fare Ferragosto: cultura, musica e buona cucina

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Tamponamento a catena: in sette all'ospedale compresi due bimbi

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

Torna su
TrentoToday è in caricamento