Domato l'incendio in Paganella: era doloso

Gli accertamenti delle forze dell'ordine parlano chiaro: il rogo scoppiato mercoledì notte è di origine dolosa, come quello divampato nei boschi sopra Volano. E' caccia ai piromani, ma difficilmente gli inquirenti potranno risalire ai responsabili. Entrambi i roghi sono spenti

E' da considerarsi definitivamente spento l'incendio scoppiato nella seratta di mercoledì 11 novembre sui versanti della Paganella sopra Zambana. La conferma è arrivata in mattinata dopo più di 36 ore di operazioni antincendio che hanno visto all'opera numerosi corpi locali di Vigili del Fuoco volontari ed i permanenti di Trento che hanno usato  anche l'elicottero antincendi. I sopralluoghi dei tecnici e delle forze dell'ordine parlano chiaro: il rogo è di origine dolosa, sul  fatto sono state avviate delle indagini anche se difficilmente si riuscirà a risalire al piromane. Doloso anche l'incendio scoppiato il giorno precedente nei boschi di Moietto, sopra Volano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due pastori del Caucaso "terrorizzano" Oltrecastello: passante morso al braccio

  • Paura vicino ai mercatini di Natale, ragazzo accoltellato alla pancia: è grave

  • Bancomat fatto esplodere nella notte: spariti 40mila euro e gravi danni al palazzo

  • Incidente a Segonzano: ferito 12enne. I vigili del fuoco: "Decima volta in quel punto"

  • Ritrova la sorella dopo 50 anni: la storia di Luca

  • Diciottenne blocca il bus e prende il vetro a testate, poi aggredisce autista ed agenti

Torna su
TrentoToday è in caricamento