L'incendio al Dos del Ghirlo è quasi certamente doloso

Vigili del Fuoco e Carabinieri a caccia di indizi per risalire al piromane, l'incendio ora è sotto controllo ma il vento potrebbe riaccendere alcuni focolai

L'incendio al Dos del Ghirlo, foto di Alexander La Gumi

L'incendio al Dos del Ghirlo è quasi certamente doloso. Carabinieri e Vigili del Fuoco sarebbero molto vicini ad accertare l'origine dolosa delle fiamme che hanno bruciato per quasi 24 ore nei boschi tra Lamar e la Valle dell'Adige, tenendo impegnate 15 squadre di Vigili del Fuoco e due elicotteri antincendio. 

Non sarebbe la prima volta  in quella zona, e non è nemmeno l'unico episodio in questi giorni: proprio ieri altri due incendi, quuasi certamennte dolosi, sono divampati tra Rovereto e la Vallarsa. Per ognuno di questi episodi c'è la mano di qualcuno dietro le fiamme. Il vento e l'arsura del bosco in questo periodo hanno fatto il resto.

La zona del Dos del Ghirlo ora è stata bonificata, ma i Vigili del Fuoco tengono ancora sotto controllo il bosco dove alcuni focolai potrebbero riprendere a bruciare a causa del forte vento che soffia proprio nella valletta tra Cadine e le pendici della Paganella.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento