Roverè della Luna: entra nell'ufficio del sindaco e lo prende per il collo, arrestato

Arrestato un imprenditore: secondo una prima ricostruzione tra i creditori dell'azienda, in fallimento, figurerebbe il Comune

E' agli arresti domiciliari l'imprenditore Luciano Zini, fermato dai carabinieri nell'ufficio del sindaco di Roverè della Luna dopo l'aggressione al primo cittadino. Le accuse sono di violenza privata e lesioni. A far scattare la rabbia dell'imprenditore ci sarebbe il fallimento dell'azieenda, che vede tra i creditori lo stesso Commune di Roverè della Luna, il quale avrebbe respinto un'istanza presentata da Zini. Per tutta risposta l'uomo ha fissato un regolare appuntamento con il sindaco ma durante il colloquio qualcosa dev'essere andato storto. Secondo la testimonianza della vittima, raccolta dai carabinieri, l'uomo lo avrebbe insultato poi strattonato e preso per il  collo. Il sindaco a quel punto ha chiamato i carabinieri che, dopo aver raccolto la denuncia, faranno  luce sull'intera vicenda. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Trio di ladri in carcere: per spostarsi prendevano il taxi

  • Attualità

    Disco orario a pile per essere sempre in regola: la Polizia Locale scopre il trucco

  • Cronaca

    Ha una malattia genetica rara, studia a Trento per trovare le cure: la storia di Emma

  • Green

    Trentino: mentre si parla di lupi e orsi rispunta anche la lince

I più letti della settimana

  • Trentino: mentre si parla di lupi e orsi rispunta anche la lince

  • Incidente mortale all'alba a Mezzolombardo, vittima un uomo di 43 anni

  • Incidente mortale sulla A22

  • Incidente mortale a Mezzolombardo: la vittima è Devis Battan

  • Trovano un bancomat e si danno a spese pazze: denunciati tre minorenni

  • Schianto sulla A22: muore Marco Festi, manager originario di Isera

Torna su
TrentoToday è in caricamento