Roverè della Luna: entra nell'ufficio del sindaco e lo prende per il collo, arrestato

Arrestato un imprenditore: secondo una prima ricostruzione tra i creditori dell'azienda, in fallimento, figurerebbe il Comune

E' agli arresti domiciliari l'imprenditore Luciano Zini, fermato dai carabinieri nell'ufficio del sindaco di Roverè della Luna dopo l'aggressione al primo cittadino. Le accuse sono di violenza privata e lesioni. A far scattare la rabbia dell'imprenditore ci sarebbe il fallimento dell'azieenda, che vede tra i creditori lo stesso Commune di Roverè della Luna, il quale avrebbe respinto un'istanza presentata da Zini. Per tutta risposta l'uomo ha fissato un regolare appuntamento con il sindaco ma durante il colloquio qualcosa dev'essere andato storto. Secondo la testimonianza della vittima, raccolta dai carabinieri, l'uomo lo avrebbe insultato poi strattonato e preso per il  collo. Il sindaco a quel punto ha chiamato i carabinieri che, dopo aver raccolto la denuncia, faranno  luce sull'intera vicenda. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Traffico dell'Immacolata: ecco la situazione su A22 e strade statali

  • Attualità

    Proposta di matrimonio in caserma: lui Vigile del Fuoco, lei della Croce Rossa

  • Economia

    Festività natalizie e "domeniche d'oro": maggiorazione del 60% per i lavoratori del commercio

  • Politica

    Sicurezza, Zannini: "Meno vigilantes, più risorse alle forze dell'ordine"

I più letti della settimana

  • Fiera di Santa Lucia a Trento: oltre 400 bancarelle in centro storico

  • L'albero di Natale è "spelacchiato": la risposta social del Comune di Canazei

  • Treno diretto Trento-Bolzano-Innsbruck dal 9 dicembre

  • Con lo scooter contro l'isola spartitraffico: gravissimo 56enne

  • Trova per strada una busta con i soldi: "Ecco la tua borsa di studio". Appello per ritrovare la ragazza

  • Bombola del barbecue prende fuoco, in fiamme tende e infissi

Torna su
TrentoToday è in caricamento