Roverè della Luna: entra nell'ufficio del sindaco e lo prende per il collo, arrestato

Arrestato un imprenditore: secondo una prima ricostruzione tra i creditori dell'azienda, in fallimento, figurerebbe il Comune

E' agli arresti domiciliari l'imprenditore Luciano Zini, fermato dai carabinieri nell'ufficio del sindaco di Roverè della Luna dopo l'aggressione al primo cittadino. Le accuse sono di violenza privata e lesioni. A far scattare la rabbia dell'imprenditore ci sarebbe il fallimento dell'azieenda, che vede tra i creditori lo stesso Commune di Roverè della Luna, il quale avrebbe respinto un'istanza presentata da Zini. Per tutta risposta l'uomo ha fissato un regolare appuntamento con il sindaco ma durante il colloquio qualcosa dev'essere andato storto. Secondo la testimonianza della vittima, raccolta dai carabinieri, l'uomo lo avrebbe insultato poi strattonato e preso per il  collo. Il sindaco a quel punto ha chiamato i carabinieri che, dopo aver raccolto la denuncia, faranno  luce sull'intera vicenda. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ovuli di coca ed eroina: fermati al Brennero con 2,5 chili nello stomaco

  • Attualità

    Riaperta la strada di Cembra, chiusa per frana

  • Politica

    Pesticidi: il clorpyriphos doveva essere bandito in Trentino dal 2016

  • Cronaca

    Pregiato Bordeaux francese, in realtà vino da 2 euro: ecco la truffa

I più letti della settimana

  • Incidente mortale, esce di strada e finisce in un burrone: morto 38enne

  • Ragazzo scomparso da casa, l'appello su facebook: "Aiutateci a ritrovarlo"

  • E' Cristina Pavanelli, trentina, la donna morta sul Flixbus in Germania

  • Forbes, 5 città italiane da visitare prima che lo facciano tutti: Trento c'è

  • Malore alla guida: accosta con l'auto e urta un'Ape

  • "Salvini togli anche questi": a Trento arriva la 'protesta dei lenzuoli bianchi'

Torna su
TrentoToday è in caricamento