I rifugiati aggiornano Wikipedia grazie ad un progetto dell'Università

I partecipanti, guidati da un gruppo di utenti esperti di Wikipedia provenienti da tutta Italia, traducono alcune voci dell'enciclopedia libera dall'italiano alle loro lingue di origine, in prevalenza africane e asiatiche

È partito a ottobre 2017, all’Università di Trento, il progetto 'Wikipedia4Refugees' che coinvolge un gruppo di 8 richiedenti asilo ad alta scolarizzazione. L'iniziativa ha l'obiettivo di aumentare le loro competenze informatiche tramite l'utilizzo attivo di Wikipedia. Il progetto, che ha ottenuto un finanziamento da Wikimedia Foundation, è sostenuto dal Cinformi, che ha individuato i partecipanti richiedenti asilo, e dall’Università di Trento, che mette a disposizione un laboratorio di informatica e il supporto tecnico. 

I partecipanti, guidati da un gruppo di utenti esperti di Wikipedia provenienti da tutta Italia, traducono alcune voci dell'enciclopedia libera dall'italiano alle loro lingue di origine, in prevalenza africane e asiatiche. Le voci tradotte spaziano dalle norme del diritto internazionale in materia di protezione dei rifugiati ai temi di geografia e cultura locale ed educazione civica. Il corso è diviso in dieci lezioni a cadenza settimanale fino a dicembre 2017 presso il Dipartimento di Sociologia a Trento. Il progetto si inserisce nel più ampio contesto delle iniziative sostenute dall’Università per l’integrazione e l’accoglienza dei migranti.

Potrebbe interessarti

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Falena gigante sul balcone di una nostra lettrice: ecco di che specie si tratta, la spiegazione del Muse

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

Torna su
TrentoToday è in caricamento